Champions League, Real Madrid-Inter 2-0: tabellino, marcatori e statistiche

41

Real Madrid Inter cronaca diretta live risultato in tempo reale

Il tabellino di Real Madrid – Inter, i dati statistici della partita valida per la sesta giornata della fase di qualificazione della Champions League 2021/2022

MADRID – Successo per il Real Madrid che al Bernabeu supera 2-0 l’Inter chiudendo al primo posto nel girone D. Buon approccio alla partita della squadra di Inzaghi che parte con un buon piglio e conserva un possesso palla pari al 60%. Gli spagnoli sono pericolosi nelle ripartenze ma la rete che sblocca l’incontro arriva su difesa schierata con Kross che un pò troppo libero di calciare dal limite si aggiusta per il mancino e infila con un diagonale Handanovic nell’angolino alla sua sinistra. Prima della fine del tempo palo colpito da Rodrygo con una conclusione appena dentro l’area che lascia impietrito Handanovic e la difesa nerazzurra. Nella ripresa Inzaghi prova a cambiare subito qualcosa con Dimarco per Dumfries ma è al 15esimo che prova una vera rivoluzione inserendo tre pedine ovvero Vidal, Vecino e Sanchez per Brozovic, Calhanoglu e Dzeko. Nemmeno il tempo di vedere se qualcosa potesse cambiare in campo che arriva l’episodio decisivo per il proseguo del match: Barella si invola sulla sinistra e subisce una spallata un pò troppo eccessiva da Militao che per poco non lo fa franare sui cartelloni pubblicitari. Il centrocampista dell’Inter reagisce senza colpire l’avversario fino ad arrivare a un minaccioso faccia a faccia ma l’arbitro punisce il giocatore con il rosso diretto e solo giallo per il giocatore spagnolo. Da qui l’Inter perde il bandolo della matassa e si sfilaccia nonostante Inzaghi scelga di mettere dentro Gagliardini per Lautaro al fine di preservare un certo equilibrio a centrocampo. E così arriva al 34′ anche la seconda rete, anch’essa di pregevole fattura ad opera di Asencio, da poco entrato: conclusione con il mancino a giro dal limite dell’area da posizione defilata e palla che si infila alle spalle di Handanovic dopo aver baciato il palo interno. Partita chiusa e appuntamento agli ottavi di finale. Il 13 dicembre si conoscerà il prossimo avversario dei nerazzurri nel sorteggio.

COMMENTO DELLA PARTITA

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Mendy; Modric, Casemiro (dal 26′ st Carnavinga), Kroos (dal 32′ st Valverde); Rodrygo (dal 32′ st Asencio), Jovic (dal 32′ st Mariano Diaz), Vinicius Jr. (dal 35′ st E. Hazard). A disposizione: Lunin, Fuidas, Nacho, Vallejo, Marcelo, Lucas Vazquez, Isco. Allenatore: Ancelotti.

INTER (3-5-2): Handanovic; D’ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries (dal 1′ st Dimarco), Barella, Brozovic (dal 15′ st Vidal), Calhanoglu (dal 15′ st Vecino), Perisic; Lautaro Martinez (dal 21′ st Gagliardini), Dzeko (dal 15′ st Sanchez). A disposizione: Cordaz, Radu, de Vrij, Kolarov, Sensi, Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi.

Reti: al 17′ pt Kroos, al 34′ st Asencio

Ammonizioni: d’Ambrosio, Militao, Bastoni

Espulso al 19′ st Barella

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, nessuno nella ripresa

Possesso palla: 49%-51%

Conclusioni: 16 (5 in porta) – 18 (3 in porta)

Angoli: 5-7

Articoli correlati