Roma-Palermo 5-0, goleada giallorossa: doppiette per Dzeko e Salah

logo RomaROMA – All’ombra della polemica Totti-Spalletti i giallorossi asfaltano il Palermo con un bel gioco e tanti gol. Finisce 5 a 0 per la Roma, grazie alle due reti di Dzeko, il gol di Keita e la doppietta di un super Salah che sta tornando l’attaccante micidiale visto a Firenze. La serata si conclude nel migliore dei modi con il ritorno in campo dopo 392 giorni di Kevin Strootman.

ROMA LENTA – Clima quasi surreale allo stadio Olimpico, i tifosi sono più concentrati sulla questione Totti-Spalletti che su un match che nel primo tempo stenta a decollare. L’atteggiamento degli undici giallorossi è buono, la squadra pressa alta ma i ritmi sono bassi, consentendo così agli undici di Iachini di sistemarsi e non lasciare spazi all’attacco romanista. Salah nei primi minuti ha per due volte l’occasione di portare in vantaggio i suoi, ma l’ala egiziana prima trova l’esterno della rete dopo un’incursione solitaria, poi con un tiro a giro – stile rete contro il Carpi – spara alto.

RISCATTO DZEKO – L’occasione più incredibile del primo tempo arriva però alla metà della prima ripresa. Maicon entra in area di rigore, mette il pallone al centro dell’area piccola dove Dzeko è solo, a porta vuota, ma il bosniaco incredibilmente apre troppo il piattone del piede sinistro e manda al lato. Sgomento e fischi per l’attaccante giallorosso che due minuti dopo però si riscatta: lancio lungo in area, stop di petto e tiro al volo che termina in rete. Una liberazione per Edin e per i tifosi che tornano ad intonare i cori per il bosniaco. Roma padrona del campo per il resto del primo tempo, e che sfiora anche il raddoppio con la punizione di Pjanic che si stampa solo sul palo.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco si apre con lo stesso canovaccio della prima. Dopo due minuti Maicon sfiora il gran gol con un destro al volo – su cross di Nainggolan – che termina alto, sopra la traversa della porta rosanera. Non passa molto però alla seconda rete giallorossa; al 51’ Keita batte Alastra con una puntata del maliano dal centro dell’area che termina sotto al sette.

SALAH SHOW – È Roma inarrestabile, i giallorossi sette minuti dopo trovano il terzo gol con l’asse Dzeko-Salah. Bell’assist del bosniaco per l’egiziano che entra in area di rigore e con un diagonale batte Alastra. 3 a 0 Roma che non dura neanche due minuti. Salah è inarrestabile e trova la doppietta con un gol straordinario: colpo da biliardo da posizione defilata e pallone che gira ed entra in porta. Giallorossi che seguono attentamente i dettami di Spalletti, con un pressing collettivo e molto alto che porta agli errori del Palermo e a un coraggio negli uomini di Spalletti che non si vedeva da tempo.

STROOTMAN – Al 77’ e a risultato ormai acquisito il pubblico dell’Olimpico si accende per l’ingresso in campo di Kevin Strootman. Dopo tre operazioni e 392 giorni il centrocampista olandese torna a calpestare il prato dell’Olimpico, sotto il boato dei tifosi giallorossi e gli applausi di tutti i giocatori in campo. La serata non poteva finire nel migliore dei modi: secondo gol di Edin Dzeko – su assist del neo entrato di Perotti -, vittoria roboante per 5 a 0 e ritorno in campo della ‘lavatrice’. Tre punti che portano la Roma alla quinta vittoria consecutiva in campionato e sicuramente più fiducia per il finale di stagione giallorosso.

[Jacopo Aliprandi – Fonte: www.forzaroma.info]