Roma-Sampdoria, Giampaolo e Puggioni nel dopo partita

396

Conferenza di Giampaolo: "Siamo stati meno estetici"ROMA – Al termine della sfida tra Roma e Sampdoria, finita 4-0 a favore dei padroni di casa, il tecnico dei blucerchiati, Marco Giampaolo, ha dichiarato di fare fatica a digerire un risultato così pesante.

I suoi ragazzi avrebbero potuto fare meglio, essere più inicsivi sotto porta. Hanno  fatto anche bene, ma nei momenti decisivi la Roma ha fatto la differenza. A suo parere, la Samp di oggi deve ancora crescere in esperienza.

E quella si guadagna solo sul campo, giocando. L’allenatore ha detto che l’obiettivo é di arrivare dal settimo posto in su. Dei singoli ha parlato solo di Muriel, definendolo “un valore aggiunto per noi”. É in grado di crearsi delle chances per le sue qualità ma deve trovare maggior cattiveria negli ultimi metri. E su questo si sta lavorando.

Puggioni

Il portiere Christian Puggioni ha dichiarato che la Roma é una squadra forte. E stasera ha messo in difficoltà la Sampdoria dopo avere sbloccato il risultato. Quando riescono ad aprire varchi, gli uomini di Spalletti gestiscono bene il campo. Secondo il numero uno blucerchiato, per fare il salto di qualità alla sua squadra occorre che i giovani crescano. E che gli stranieri si adattino alla mentalità calcistica italiana. Puggioni ha detto di non vivere alcun dualismo con Viviano.

Il numero uno titolare é fermo da più di due mesi per un infortunio alla mano. Quando rientrerà ciascuno dei suo saprà rispettare il proprio ruolo. E per finire un pensiero a tutti i giocatori che si trasferiscono in Cina. C’é chi  va in Oriente e chi sceglie di rimanere in Italia. E chi come lui, genovese a Genova, ha avuto la possibilità di tornare a giocare nella propria città. E per la squadra di cui é tifoso.

“Esistono le situazioni della Cina, ma esistono anche le storie belle”, le parole di Puggioni.