Roma – Vitesse 1-1: una zampata di Abraham salva i giallorossi

1573

Roma Vitesse cronaca diretta live risultato tempo reale

La partita Roma – Vitesse del 17 marzo 2022 in diretta: un lampo di Wittek porta la qualificazione in parità ma negli ultimi minuti l’attaccante è più lesto di tutti nell’insaccare di testa

ROMA – Giovedì 17 marzo, alle ore 21, allo Stadio Olimpico, andrà in scena Roma – Vitesse, ritorno degli ottavi di finale di Conference League 2021/2022. Si riparte dallo 0-1, firmato Sergio Oliveira, in favore della squadra di Mourinho, che ha quindi due risultati favorevoli su tre. Vediamo come le due squadre sono arrivate fino a qui e il loro stato di forma attuale.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: ROMA - VITESSE 1-1 [AGG. 2-1]

SECONDO TEMPO

49' è finita! La Roma con una rete di Abraham negli ultimi minuti riesce ad acciuffare un pareggio che vale la qualificazione ai quarti di finale. Giornata positiva per le italiane in Europa con i giallorossi che vanno avanti così come l'Atalanta in Europa League. Vi ringraziamo per averci scelto e appuntamento ai prossimi live

49' traversone in area insidioso con Karsdorp che di testa salva colpendo sul fondo. Angolo respinto della difesa

48' girandola di cambi in particolare per il Vitesse che prova il tutto per tutto con Buitink per Bazoer e Frederiksen per Domgjoni mentre nella Roma c'è Bove per Pellegrini

46' 3 minuti di recupero

46' ABRAHAM!!!! PAREGGIO DELLA ROMA!!! Cross di El Shaarary sul secondo palo su Karsdorp che si inserisce bene e al volo fa un assist sul compagno lesto a colpire di testa da due passi in anticipo su Rasmussen

44' giallo per proteste per El Shaarawy

42' angolo non sfruttato dagli olandesi e Roma che prova a sfruttare una ripartenza: apertura di El Shaarawy per Karsdorp e sul cross in area non ci arriva nessuno. Sul corner palla che arriva sui piedi di Mkhitaryan al limite ma calcia alto

39' angolo conquistato dalla Roma, traversone troppo lungo per tutti, contro cross e mischione in area con la difesa che riesce ad allontanare non senza affanno!

37' Openda per Grbic in area ma il suo diagonale da favorevole posizione si spegne di poco sul fondo!

36' sponda aerea in area di Abraham per il tentativo al volo di Pellegrini e palla alta!

34' in campo Felix per Zaniolo

31' dall'altra parte fischiata posizione di offside a Grbic

28' punizione di Pellegrini con Cristante che si fa respingere la conclusione a incrociare dal primo palo dal portiere quindi scivola e l'azione sfuma

27' giallo a Zaniolo per proteste. Alza la voce della panchina Mourinho che viene ammonito

21' triplo cambio ordinato da Mourinho: Karsdorp per Vina, El Shaarawy per Maitland-Niles e Cristante per Veretout

20' qualificazione in bilico, perfetta parità adesso. Ricordiamo che non c'è più la regola dei gol in trasferta

17' WITTEK!!! VANTAGGIO DEL VITESSE! Sponda di Dasa per il compagno che lascia partire una conclusione con il collo esterno con il mancino quasi dal limite dell'area in posizione centrale e palla all'angolino sinistro

15' in campo Gboho per Huisman

13' bello scatto di Vina che prende di infilata Rasmussen, fallo e giallo per lui: punizione dalla distanza di Pellegrini e destro a giro di un paio di metri a lato

11' angolo conquistato dagli olandesi sulla sinistra d'attacco, palla a centroarea per il colpo di testa di Rasmussen alto

7' prolungato possesso palla dei Vitesse che nel primo tempo hanno avuto poche chance per colpire

1' subito in angolo conquistato da Maitland-Niles ma nulla di fatto con segnalazione di fallo in attacco

si riparte con il calcio d'avvio per la Roma

squadre nuovamente in campo per il secondo tempo

PRIMO TEMPO

47' si chiude il primo tempo tra Roma e Vitesse. All'intervallo sul punteggio di partenza con i giallorossi che hanno controllato il match senza troppi problemi. Piccolo break e torniamo per il secondo tempo

44' 2 minuti di recupero

42' gamba alta di Grbic su Smalling, gioco pericoloso e giallo per lui

40' tentativo di Abraham da fuori area ma non inquadra lo specchio della porta

36' contropiede Roma con il filtrante di Mkhitaryan per Zaniolo e conclusione di prima in area murata

31' fermato in offside Dasa

27' bolide di Vina, bravo a trovare lo spazio per calciare con il mancino dalla distanza e palla esce non di molto a lato!

24' tentativo dai 25 metri con il destro di Veretout che si spegne di un paio di metri a lato

21' si riprende a giocare con la punizione: palla in area sul secondo palo con difesa che alleggerisce sul fondo e rientra in campo Huisman

18' primo giallo della partita per Ibanez, in ritardo su Huisman. Il giocatore cade male con il corpo all'indietro e staff medico in campo

17' punizione sulla trequarti di Veretout da dimenticare, traiettoiria fuori dalla portata dei compagni

14 cross di Maitland-Niles per la volée in area tentata da Zaniolo che alza la mira

12' punizione di Veretout per le torre sul secondo palo di testa di Smalling e difesa in angolo. Sugli sviluppi lo stesso Veretout a centroarea per Abraham che colpisce con la fronte alzando la mira

10' intervento in ritarto di Tronstad su Pellegrini, ammonizione solo verbale per lui

9' prova il numero sulla sinistra Openda in mezzo a Mkhitaryan e Smalling con quest'ultimo bravo a temporeggiare e a chiudere correttamente

5' duello tra Maitland-Niles e Rasmussen, va meglio al giocatore ospite ma Roma che resta in possesso palla

2' punizione per il Vitesse sulla trequarti d'attacco: bolide centrale di Wittek che sorprende Rui Patricio non perfetto nell'intervento, palla sulla traversa con Kumbulla a salvare in angolo! Nulla di fatto sul corner

Si parte con il calcio d'avvio battuto dal Vitesse in maglia a sfondo bianco, Roma nella classica giallorossa

Ci siamo! Roma e Vitesse in campo, tutto pronto all'inizio del match

Benvenuti alla diretta di Roma - Vitesse. Dalle 21 saremo pronti a commentare il match valido per il ritorno degli ottavi di Conference League.

TABELLINO

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Maitland-Niles (dal 21' st El Shaarawy), Pellegrini Lo. (dal 48' st Bove), Veretout (dal 21' st Cristante), Vina (dal 21' st Karsdorp); Zaniolo (dal 34' st Felix), Mkhitaryan; Abraham. A disposizione: Fuzato, Boer, Zalewski, Diawara, Darboe, Carles Perez, Shomudorov. Allenatore: José Mourinho

VITESSE (4-3-1-2): Houwen; Wittek, Rasmussen, Doekhi,  Dasa; Domgjoni (dal 48' st Frederiksen), Bazoer (dal 48' st Buitink), Tronstad; Huisman (dal 15' sr Gboho); Openda, Grbic. A disposizione: Schubert, Reiziger, Vroegh, Cornelisse, Manhoef, Hernandez, de Regt, Yapi. Allenatore: Thomas Letsch

Reti: al 17' st Wittek, al 46' st Abraham

Ammonizioni: Ibanez, Grbic, Rasmussen, Zaniolo, Mourinho (dalla panchina), El Shaarawy

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

Le dichiarazioni di Mourinho alla vigilia

“Si lavora partita per partita. Non penso ora alla Lazio. L’unica partita che interessa è il Vitesse, domani. Se vinciamo, se pareggiamo, stiamo ai quarti di finale. Se perdiamo siamo fuori. Non c’è Lazio, non c’è partita domenica. L’unica partita che mi interessa è questa qui. Mkhitaryan è importante per noi. Non voglio dire che non abbiamo vinto a Udine per la sua assenza, ma è un giocatore importante per noi. Non lo so se la nuova regola del gol in trasferta che non vale più come prima sia più giusta o meno giusta. Però cambia o può cambiare il profilo delle partite. Per esempio, l’Ajax in Champions ha fatto un bel pareggio a Lisbona. Ma con questo bel pareggio, il Benfica è andato ad Amsterdam senza necessità di dover segnare per andare ai quarti di finale. All’andata siamo andati la per vincere la partita. Non abbiamo pensato ad un pareggio con gol, non ad altro. Abbiamo pensato ad una gara che volevamo vincere. Sappiamo che domani un pareggio può portarci ai quarti di finale. Ma non andremo per pareggiare. Vogliamo vincere la partita. Quando si pensa così, si pensa meno alla situazione dei gol. Vediamo. Zaniolo sta bene. Ha già riposato 25 minuti ad Arnhem. Perché dice Zaniolo? Perché non Rui Patricio, perché non un altro? Da due, tre giorni si parla di questo. Zaniolo sta bene. Perché mi chiedete di lui? Rispetto a Udine quanti ne cambio? Sergio Oliveira, Mancini… Tornano Kumbulla e Mkhitaryan”.

Le parole di Rui Patricio alla vigilia

“Domani è una partita molto importante, indubbiamente. Giochiamo una competizione europea. Abbiamo l’occasione di continuare a lottare per vincere un titolo, dobbiamo avere questo ben presente nella nostra testa. Vogliamo arrivare il più lontano possibile, ma dobbiamo assolutamente crederci. Quando si giocano le grandi competizioni, vanno disputate con ambizione, con il desiderio di vincerle. Specie in un grande club come il nostro, dove si gioca per vincere dei titoli. Domani abbiamo l’occasione di fare un passo importante per raggiungere degli obiettivi ancora più grandi. Per questo, cercheremo di fare il nostro meglio. Per quanto riguarda il mio rendimento stagionale, penso solo a lavorare ogni giorno per migliorare, per crescere, per aiutare la squadra. Sto attraversando un buon momento di forma, ma questo deve rappresentare solo uno stimolo per continuare a crescere e migliore. Detto questo, quello che conta è vincere le partite- A me piace giocare sia a tre che a quattro, ma quello che conta di più è l’organizzazione della squadra, generale e di partita in partita. È evidente che giocare a tre o a quattro sia diverso, ma quello che conta di più è che ciascun giocatore svolga al meglio il proprio compito. Poi sta anche a me adattarmi alla squadra, perché devo fare del mio meglio per poter aiutare il gruppo. Non mi stanco infatti di ripetere che quello che conta di più è vincere le partite. Abbiamo lavorato molto sulla fase difensiva. È vero, nelle ultime quattro partite abbiamo preso un solo gol, ma non è merito soltanto del portiere o della difesa, bensì di tutta la squadra e del lavoro collettivo che svolge seguendo le indicazioni del mister. È per questo che dobbiamo continuare a migliorare, perché il nostro obiettivo è quello di vincere le partite. Adesso stiamo attraversando un buon momento difensivo: dobbiamo continuare su questa strada, perché l’idea è sempre quella di essere più pericolosi in fase offensiva e di prendere meno gol possibili. Ed è soltanto così che si può crescere di partita in partita. Ormai, tutte le parate sono importante, tutto quello che si fa in partita, anche i piccoli dettagli, le grandi parate e quelle che apparentemente sembrano più facili… contano tutte. Viceversa, cerco sempre di tornare su tutti i gol che ho preso, forse perché sono ossessionato dal mio lavoro. Cerco sempre di vedere se c’è una soluzione, se avrei potuto fare qualcosa di diverso. Cerco sempre di cogliere l’occasione per capire magari come posso allenarmi in maniera diversa. In fin dei conti, quindi, dopo ogni partita cerco sempre di trarre qualcosa di positivo anche da un errore, perché lo considero importante in una fase di crescita e di apprendimento”.

La presentazione del match

I giallorossi si sono qualificata direttamente a questa fase della competizione. In campionato i giallorossi vengono dal pareggio esterno per 1-1 contro l’Udinese e sono sesti in classifica, a pari merito proprio con l’Atalanta, con 48 punti, frutto di quattordici partite vinte, sei pareggiate e nove perse, siglando trentasette gol e incassandone quarantacinque. Il bilancio delle ultime cinque sfide della squadra di Mourinho parla di tre vittorie e due pareggi con sei reti segnate e tre subite. Il Vitesse ha chiuso il proprio girone al secondo posto con 10 punti conquistati dopo il Rennes; agli spareggi si è imposto sul Rapid Vienna, ribaltando il 2-1 dell’andata con un 2-0 in casa. Nell’Eredivisie viene dal pareggio a reti inviolate ottenuto sul campo dell’Heracles ed é sesto con 41 punti e con un cammino di dodici partite vinte, otto pareggiate e cinque perse, con trentadue reti realizzate e trentotto incassate. Il bilancio delle ultime sfide é di tre vittorie, un pareggio e una sconfitta con sette gol fatti e tre subiti. Per gli amanti delle statistiche, la Roma è rimasta imbattuta nelle ultime sei sfide in competizioni europee contro squadre olandesi. Tammy Abraham è il miglior marcatore in questa edizione della Conference League grazie a sei reti. A dirigere il match sarà il tedesco Radu Petrescu, che sarà coadiuvato dai connazionali Radu Ghinguleac e Mihai Marica; rumeno anche il quarto uomo, Marcel Birsan.

QUI ROMA –  Mourinho dovrà rinunciare ancora all’ infortunato Spinazzola e agli squalificati Mancini e Sergio Oliveira. Probabile modulo 3-4-2-1 con Rui Patricio tra i pali e retroguardia formata da  Smalling, Kumbulla e Ibanez. In mezzo al campo Cristante e Pellegrini; sulle corsie esterne Karsdorp e Mkhitaryan. Sulla trequarti El Shaarawy, di supporto alla coppia di attacco formata da Abraham e Zaniolo.

QUI VITESSE – Out lo squalificaro Oroz. Probabile modulo 3-1-4-2 con Houwen in porta e con Yapi, Doekhi, e Rasmussen a formare il blocco difensivo. In cabina di regia Dasa con Tronstad e Domgjoni; sulle corsie esterne Bero e Wittek. Davanti Grbic e  Openda.

Le probabili formazioni di  Roma – Vitesse

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Pellegrini, Cristante, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham Allenatore: José Mourinho

VITESSE (3-1-4-2): Houwen; Yapi, Doekhi, Rasmussen, Wittek; Dasa, Tronstad, Domgjoni, Bero; Grbic, Openda Allenatore: Thomas Letsch

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Roma – Vitesse, valido per il ritorno degli ottavi di finale di Conference League 2021/2022, verrà trasmesso in diretta su Sky Sport sul canale Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport (252) e Sky Sport 4K (canale 213). In streaming su DAZN e, per gli abbonati Sky, su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.