Romelu Lukaku, curiosità e numeri dell’attaccante nerazzurro [VIDEO]

54

Lukaku Inter

Curiosità e numeri di Romelu Lukaku, l’attaccante nerazzurro è stato tra i migliori di questa stagione 2019-2020 con i suoi gol, sempre a servizio della squadra

MILANO – Tra le stelle attese di questa stagione 2019/2020 in casa Inter c’è sicuramente Romelu Lukaku tra i giocatori più richiesti Antonio Conte e perno fondamentale per il gioco offensivo. Tra le sue caratteristiche della potenza e l’umiltà che ha messo a disposizione della squadra fin da subito. Per chi volesse conoscere meglio questo giocatore ci aiuteremo con il supporto del sito ufficiale dell’Inter che ha fornito numeri e curiosità. Lo sapevate che ad esempio Adriano e Ronaldo sono due idoli per Lukaku? “Se mi dovesse capitare di parlare con loro, si tratterebbe di un qualcosa di emozionante e immenso per me”.

O che tra i ricordi nerazzurri che hanno anticipato la sua venuta c’è quel derby del 2009 (successo per 4-0) dove rimase impressionato da Milito, Eto’o e dalla rete di Thiago Motta. Il numero 9 ha dato la sua ricetta per dare il massimo in campo: “Non sento la pressione. Anche in vista dei big match non guardo i social, non ascolto nessuno. Io mi concentro: penso agli allenamenti e alle partite. Ho una sola ricetta: riposarmi bene e allenarmi meglio. Il resto viene di conseguenza”.

Prima di sfogliare alcuni dei straordinari numeri vi mostriamo un interessante video per la gioia di tutti i tifosi nerazzurri con le reti realizzate in trasferta.

In 35 partite con la maglia dell’Internazionale sono ben 23 i centri realizzati, la prima contro il Lecce in quel tap-in vincente su conclusione di Lautaro Martinez. Sono 12 le rete realizzate in trasferta, un record che gli sono valsi la nomina di miglior marcatore in trasferta nei top-5 campionati europei 2019/20 nelle gare sin qui giocate. La sua “prima” fuori dal Meazza è stata a Cagliari. Determinante nel derby sia dell’andata con quello stacco imperioso quindi la firma sul poker del ritorno. Due le doppiette in trasferta: contro il Sassuolo (in soli 7 minuti) e a Bologna con marcatura decisiva al 91′ dal dischetto. Una delle sue migliori partite ad oggi con l’Inter quella a Napoli dove la sua doppietta ha consentito ai suoi di tornare a sorridere al San Paolo (mancava dal 1997).

Articoli correlati