Sampdoria-Chievo: Di Carlo contro il suo passato

Domani al Ferraris sarà di scena la partita tra Sampdoria e Chievo Verona, valida per la dodicesima giornata del campionato di serie A. Apparentemente una partita “normale”, come le altre, ma probabilmente non lo sarà per il tecnico blucerchiato Domenico Di Carlo. Egli infatti, per la prima volta dal suo addio, affronterà la sua ex squadra, con la quale ha lavorato due anni raggiungendo sempre gli obiettivi.

Arrivato a Verona nel 2008 in sostituzione di Iachini a seguito del non brillante avvio stagione, il tecnico di Cassino impiega un po’ di tempo prima di capire al meglio i veri valori della squadra e, dopo le prime sconfitte, arrivano anche le vittorie. Il Chievo concluderà la stagione al 16° posto grazie ad una seconda parte di stagione positiva, nella quale arrivano soltanto 3 sconfitte.

La seconda annata invece va ancora meglio; Di Carlo è confermato alla guida dei clivensi e ottiene la salvezza con largo anticipo, chiudendo il campionato con la quinta miglior difesa, segno di una squadra molto solida. Contro la Sampdoria però sono arrivate due sconfitte in altrettante partite, entrambe per 2-1. All’andata Marco Rossi e Giampaolo Pazzini siglarono le due reti, mentre al ritorno a Verona, con una Sampdoria lanciata ormai verso l’obiettivo finale (il sogno Champions) il Chievo si piegò a Cassano e ancora Pazzini.

Nota curiosa: proprio Pazzini ha nel Chievo uno dei suoi avversari preferiti a livello di realizzazioni, avendo siglato il suo primo goal in blucerchiato proprio al Bentegodi ed essendo andato a segno in tutti e 3 gli incontri disputati contro i clivensi; l’arma in più per Di Carlo? I tifosi blucerchiati se lo augurano proprio.

[Stefano Sommariva – Fonte: www.sampdorianews.net]