Serie B, conclusa l’Assemblea: c’è la volontà di concludere il campionato

271

serie bkt blu

Si è conclusa poco fa l’Assemblea di Lega B circa l’eventuale ripresa del campionato, di seguito il comunicato ufficiale

MILANO – È da poco terminata l’Assemblea di Lega B nella quale il Presidente Mauro Balata ha relazionato i club sulla riunione avventura con il Ministro dello Sport Spadafora. Per la ripresa degli allenamenti bisognerà attendere il Consiglio dei Ministri. In ogni caso la volontà e quella di finire il campionato per evitare contenziosi, da stabilire le tempistiche in base al l’evolversi della pandemia Covid-19.

Chiaro però che, come dichiarato anche dal Presidente del Benevento Vigorito, i club di B si aspettino un contributo dalla Federazione per via dei costi insostenibili a causa dell’emergenza che è facile intuire da sanitaria rischia di diventare economica su più fronti. Durante l’Assemblea si è parlato dei rapporti con la Serie A e della necessità che gli accordi vengano rispettati, dalla mutualità ai contributi vari. In tal senso è partita una lettera indirizzata proprio alla A e alla FIGC.

La Lega B inoltre ha stresso un accordo con la Protezione Civile finalizzata ad aiutare economicamente le famiglie del personale sanitario colpito dal Covid-19.

Il comunicato ufficiale della Lega B

Assemblea di Lega B, riunitasi in videoconferenza con la totalità dei club. Il presidente Mauro Balata ha relazionato l’Assemblea relativamente alla riunione organizzata dalla Figc in mattinata con il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora dove sono state avanzate anche le posizioni della Lega B e, da parte del ministro dello Sport, la necessità di un confronto con il Ministro della Salute e il Comitato tecnico scientifico prima di emanare le disposizioni in merito alla possibilità e alle modalità per una ripartenza degli allenamenti.

All’unanimità l’Assemblea ha deciso di inviare a Lega Serie A e Federazione una lettera in cui si chiede, in continuità con le richieste già avanzate lo scorso febbraio, il rispetto degli accordi di separazione fra Serie A e B firmati nel 2009 e, inoltre, dei contributi solidaristici delle squadre promosse nella serie maggiore, temi questi fondamentali per la sostenibilità del sistema, soprattutto se posti in relazione ai rapporti fra leghe presenti in altri contesti europei dove si esprimono ben altri e più importanti valori.

La Lega B ha poi deciso di destinare la donazione, deliberata nelle scorse settimane, alla Protezione civile a favore delle famiglie del personale sanitario morto nella lotta al Coronavirus attraverso un fondo appositamente istituito e firmato nei giorni scorsi con un’ordinanza dal responsabile del dipartimento Angelo Borrelli. L’Assemblea ha infine sempre con voto unanime modificato alcuni punti statutari.

Articoli correlati