Serie B: i consigli della 6° giornata

278

Serie B logoI consigli della sesta giornata di serie B.

Crotone-Salernitana: gara spettacolo. La Salernitana fatica sulle fasce, quindi Ricci e Stoian possono risultare determinanti. Budimir può mettere in difficoltà Schiavi e Lanzaro. Attenzione agli inserimenti di Capezzi.
Nella Salernitana, Donnarumma e Gabbionetta possono sfruttare le disattenzioni di Claiton e Ferrari. Occhio all’asse Franco-Perrulli: Zampano potrebbe essere preso in mezzo.
In porta Terracciano è in ottima forma.

Avellino-Vicenza: il movimento tra le linee di Insigne può far pendere il match dalla parte degli ipini. Giron si sta inserendo sempre più negli schemi. Biraschi non sbaglia un colpo. Jidayi è in crescita.
Nel Vicenza, Sampirisi sta avendo una buona continuità di rendimento. Raicevic e Giacomelli sono sempre pericolosi.
Da evitare, nell’Avellino, Ligi e Nica perchè, in questo momento, non ne azzeccano una. Out anche Arini, poco intraprendente.
Nel Vicenza, Galano e Gatto non decollano. D’Elia da centrale è a rischio.
In porta meglio Frattali.

Brescia-Modena: Mazzitelli sta crescendo, come Kupisz. Embalo e Morosini vanno che è una bellezza. Coly ha l’assist in canna.
Nel Modena, Rubin sembra una locomotiva. Belingheri si sta adattando al ruolo d’interno. Galloppa ha “fame” e qualità.
Da evitare, nel Brescia, Geijo e Venuti.
Nel Modena, Cionek è in difficoltà, ma anche Stanco sembra irriconoscibile.
In porta puntate su Minelli.

Cesena-Livorno: le molte assenze potrebbero pesare in questo match. Nel Cesena, Molina e Ragusa sono chiamati a fare la differenza, ma occhio anche agli inserimenti di Kone.
Nel Livorno, Vajushi, Aramu e Pasquato possono sprintare e mettere in crisi il duo Capelli-Lucchini. Vantaggiato ha sempre il colpo in canna.
Da evitare, nel Cesena, Capelli e Sensi, che potrebbero pagare il minor tasso tecnico-atletico. Djuric non ne becca una. Garritano deve ritrovarsi.
Nel Livorno, Maicon è alla prima da titolare e potrebbe risentire della mancanza di calcio giocato. Cazzola e Lambrughi vanno in difficoltà con squadra aggressive.
In porta scegliete Gomis.

Como-Ascoli: Nel Como, occhio a Madonna e Sbaffo in gran forma. Bessa ha preso in mano le redini della squadra. Ebagua pare finalmente essere entrato in forma.
Nell’Ascoli scegliete Giorgi, Janko e Grassi, i più convincenti in questo inizio di stagione.
Da evitare, nel Como, Borghese, Brillante e Marconi, giocatori che ancora non ingranano.
Nell’Ascoli stiamo ancora aspettando i vari Cacia, Perez, Antoni e Almici.
Nel Como meglio Schuffet di Lanni.

Entella-Pro Vercelli: Nell’Entella, Costa Ferreira, Gerli e il duo Caputo-Petkovic possono approfittare degli svarioni difensivi dei piemontesi.
Nella Pro, Scaglia, Scavone e Di Roberto possono regalare bonus. Vista la difesa dell’Entella, se Marchi non si sblocca in questa gara non lo fa più.
Da evitare, nell’Entella, Ceccarelli, Pellizzer e Zanon. Fazzi non dà la qualità richiesta ad uno con la sua classe.
Nella Pro, Germano, Bani e Legati non ne beccano una.

Lanciano-Spezia: viste le assenze nel Lanciano, gli abruzzesi rischiano grosso. Se volte puntare su qualcuno di loro, non andate oltre Mammarella-Ferrari.
Nelo Speza, Situm, Brezovec, Catellani, Calaiò, Migliore e Juande rischiano di fare parecchi danni.
Da evitare, nei liguri, Piccolo e Terzi sempre con l’errore in canna.
In porta puntate su Chichizola.

Latina-Bari: nel Latina scegliete il quartetto Ammari-Acosty-Scaglia-Olivera, quattro che, al momento, vano forte.
Nel Bari, De Luca e Rosina sono i più in palla, ma fate un pensierino anche a Sabelli e Maniero.
Nel Latina, Brosco avrà un bel da fare nel fermare i veloci attaccanti pugliesi. Schiattarella schierato come mediano è un rischio.
Nel Bari non fidatevi di Rada, Del Grosso e Defendi.
In porta, Guarna dà più garanzie di Di Gennaro.

Pescara-Cagliari: Nel Pescara ci sono molte assenze pesanti. Se dobbiamo fare dei nomi diciamo Lapadula, Mandragora e Benali.
Nel Cagliari, Bazano, Salamon, Capuano e Melchiorri ci tengono a far valere la legge dell’ex. Il più in palla, comunque, è Di Gennaro. La veloccità di Farias rischia di far saltare il banco.
Nel Pescara, Cocco, Verre, Fornasier e Crescenzi, finora, non ne hanno azzeccata una.
Nel Cagliari evitate Joao Pedro e Cerri non hanno ancora dimostrato il loro valore. Sau non è in perfette condizioni fisiche ed è in dubbio. Se giocasse, la sua autonomia sarebbe ridotta.
In porta non c’è storia: Storari tutta la vita.