Serie A: i consigli della 22 giornata

199

I nostri consigli su chi schierare e chi evitare nella ventiduesima giornata di serie A.

Verona-Torino: il Verona è in crisi d’identità e il suo simbolo è Toni. Per questo sconsigliamo il centravanti giallobkù e non solo. Out anche Martic, Marquez, Halfredsson e Tachtsidis. Se proprio volete puntare su qualche giocatore scaligero, orientatevi su Greco, Saviola e Brivio: si tratta di tre giocatori dotati di un bel tiro dalla distanza e Padelli non è mai irreprensibile.
Nel Torino i due esterni Darmian, e Bruno Peres sono in un grande stato di forma. Glik non sbaglia un colpo, mentre Quagliarella va sfruttato ora che ha ripreso a segnare. Farnerud si è preso le chiavi del centrocampo con ottime prestazioni. Maxi Lopez finora è sempre partito dalla panchina, ma ha sempre inciso quando è entrato. Non ci convincono Maksimovic e Martinez, perchè mancano di continuità.

Juventus-Milan: in questa sfida c’è l’incognita Tevez. Gioca o no? Non dovesse recuperare calerebbero anche le quotazioni dei vari Vidal, Pogba e Marchisio che, senza il movimento dell’argentino, trovano pochi sbocchi. Se, invece dovesse farcela, questi quattro vanno schierati. Morata è un’incognita: riuscirà a esplodere? Llorente è in crisi nera e va evitato. Con lo spagnolo out anche Bonucci, Lichtsteiner ed Evra e Pirlo. Occhio a Pereyra: anche se parte dalla panca è in forma.
Nel Milan facciamo i nomi di Bonaventura e Muntari. Il primo è il migliore per corsa, abnegazione e qualità. Il secondo  contro i bianconeri si esalta. Menez è un’incognita. Noi in questa gara non lo schiereremmo perchè rischia un bel 4. Quando ha pochi spazi, come dovrebbe succedere in questa gara, il francese si innervosisce e finisce per essere inutile. Sappiamo, però, che tenerlo fuori è dura. Da evitare i vari Essien, Paletta e Antonelli e anche la coppia Honda-Cerci.

Fiorentina-Atalanta: Gomez è stato tanto atteso, ora va schierato per forza. Oltre a lui, semaforo verde anche per Diamanti, Mati Fernandez, Joaquìn e Pizarro. Non ci convincono Basanta e Tomovic che potrebbero soffrire parecchio. Pizarro rischia di perdere il match personale contro Cigarini.
Nell’Atalanta il quartetto che schiereremmo a occhi chiusi è quello formato da Cigarini, Zapppacosta, Moralez e Pinilla. Eviteremmo Denis (sempre più oggetto estraneo), oltre che Biava, Carmona ed Emanuelson.

Cagliari-Roma: Conti è un po’ che non segna ai giallorossi…La cabala nel calcio ha una componente fondamentale! Oltre al capitano, i vari Ekdal, Joao Pedro e Donsah, hanno le qualità adatte di corsa, resistenza e tecnica per mandare in tilt una retroguardia lenta e statica come quella giallorossi. Da evitare, al solito, i difensori. Sau non è al massimo della forma: meglio lasciarlo perdere.
Nella Roma fiducia a Holebas, Naingollan, Keita, Totti e Ljajic. I giallorossi sono in profonda crisi e, i cinque sopra nominati, sono, a nostro giudizio, quelli che, per qualità o personalità, possono riuscire a far risorgere la squadra di Garcìa. Meglio evitare Pjanic, fuori ruolo e in fase involutiva. Astori è un ex che potrebbe fare un regalino ai rossoblù visto come sta giocando…

Empoli-Cesena: pochi calcoli in questo match. Per questo motivo puntate su chi segna o fa segnare. Nell‘Empoli fiducia a Valdifiori, Pucciarelli, Vecino, e ai due goleador che arrivano dalle retrovie, Tonelli e Rugani. Nel Cesena Defrel, Brienza e Pulzetti meritano fiducia. Verdi, Maccarone e Tavano  non riescono a essere decisivi. Il Cesena, invece, è sorretto solo dai tre giocatori sopra nominati e da qualche comparsata del “Solskjaer spagnolo” Rodriguez.

Articoli correlati