Spagna-Svizzera 0-1: gli elvetici affossano i campioni d’Europa

Doveva essere il Mondiale che avrebbe dovuto sancire la continuità d’alti traguardi da parte della Spagna, reduce da un bel Titolo d’Europa dopo decenni da eterna incompiuta.

Invece rischia di essere la porta di un nuovo ritorno fra i ranghi, vista la clamorosa scoppola rimediata ad opera di una Svizzera (gol di Fernandes che approfittava di un caos in area) che non ha fatto quasi nulla (a parte un palo) per meritarsi il bottino pieno, non facendo altro che rintanarsi nella propria trequarti, come solo le squadre di tasso tecnico modesto sanno fare.

Una Spagna che paga dazio per le occasioni sprecate, un numero veramente esagerato che alla fine si è rivelato fatale. Gol falliti da fuoriclasse acclamati come Villa, Torres, Iniesta, ecc…non all’altezza della loro fama. Gli iberici escono perciò dal match oltraggiati nelle proprie ambizioni, col rischio concreto di lasciare anzitempo la kermesse iridata.

Nel pomeriggio, sempre nel Girone H, il Cile in precedenza aveva superato, al culmine di una contesa iper noiosa (a senso unico come non mai), l’Honduras 1-0 con gol di Beausejour.

TABELLINO:

SPAGNA-SVIZZERA 0-1

Spagna (4-1-4-1): Casillas; Sergio Ramos, Piquet, Puyol, Capdevila; Busquets (61′ Torres); Silva (61′ Jesus Navas), Xavi, Xabi Alonso, Iniesta (77′ Pedro); Villa. A disp.: Reina, Valdes, Albiol, Arbeloa, Marchena, Fabregas, Javi Martinez, Mata, Llorente, Pedro. All.: Del Bosque

Svizzera (4-4-1-1): Benaglio; Lichsteiner, Senderos (35′ Von Bergen), Grichting, Ziegler; Barnetta (92′ Eggimann), Inler, Huggel, Fernandes; Derdiyok (79′ Yakin); Nfuko. A disp.: Leoni, Wolfli, Magnin, Padalino, Schwegler, Shaquri, Bunjako. All.: Hitzfeld

Arbitro: Webb (ING)

Reti: 52′ Fernandes (Svi)

Ammoniti: Grichting, Ziegler, Benaglio (Svi)