Sport nel Garda Trentino: cosa fare in inverno e luoghi da visitare

39

garda dolomiti spa trekking

Tra le rive a nord del Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, si celano numerose falesie dove praticare l’arrampicata, chilometri di sentieri da percorrere in bicicletta, percorsi per il trekking

Nel Garda Trentino si può trascorrere un inverno speciale. Meta prediletta da chi non sa rinunciare allo sport outdoor, neanche durante la stagione fredda, il Garda Trentino offre numerosissime avventure all’aria aperta, 365 giorni l’anno: un vero e proprio allenamento per corpo e spirito.

Gli amanti del trekking possono addentrarsi nella natura in modo slow, percorrendo i sentieri tematici nella zona di Comano, come quello della patata e della noce, riconosciuta presidio Slow Food; oppure la passeggiata lungo le Coste di Baone sopra Arco, dove ulivi, agavi e fichi d’India si fondono con le acque scintillanti del Lago di Garda.

Per andare a spasso nella storia è consigliato l’itinerario della Grande Guerra, tra il Monte Corno (nei pressi di Nago), lo Stützpunkt Perlone e la Busa dei Capitani, mentre per tuffarsi nell’arte c’è la passeggiata tra le opere di Bosco Arte Stenico oppure a Ledro Land Art, rispettivamente nelle vicinanze di Comano e in località Pur. Ad attendere i più allenati, invece, il Low Loop e il Medium Loop del Garda Trek, avvincenti sentieri a tappe.

Le emozioni non mancano nemmeno su due ruote. Per la stagione invernale, sono particolarmente consigliati l’itinerario che si snoda ai piedi del Monte Brione – non ripido e adatto a tutti i tipi di bici, perfetto per una divertente gita – e tutti i percorsi di road bike, come il giro del Lago di Garda, il tour della zona di Tenno, l’itinerario che attraversa la Valle di Cavedine o quello che, dalle Marocche, conduce fino a Pergolese.

E per gli appassionati di climbing? Praticare l’arrampicata d’inverno nel Garda Trentino è un’esperienza unica: sospesi tra terra, acqua e cielo, con le cime innevate in lontananza a fare da sfondo. Le falesie esposte al sole sono quelle che meglio si prestano a essere affrontate, come le Piazzole e il Belvedere di Nago, veri e propri “balconi” sul Garda Trentino, oppure la Cosina in zona Cavedine. E per chi cerca una falesia a misura di bambino, la Family San Martino offre un facile e comodo accesso alle vie, chiodate specificatamente per i giovani climber.

Infine, da non perdere, le Garda Trentino Winter Experience: da novembre 2022 a marzo 2023, ritorna, come per la stagione estiva, un ricco e variegato programma di iniziative per far scoprire le tante possibilità che questi territori regalano anche nel periodo invernale.

Numerose le iniziative “active” che faranno osservare il Garda Trentino da un punto di vista privilegiato, tra soft sport sulla neve, trekking al chiaro di luna e bike tour attraverso caratteristici paesini addobbati a festa.

Soffice e slow: ciaspolata sulla neve a Tremalzo

Gli ampi prati della conca di Tremalzo in inverno si vestono di bianco e diventano il teatro perfetto per chi ama le uscite con ciaspole e bastoncini, lasciandosi alle spalle il via vai del fondovalle e immergendosi nella quiete della natura. L’escursione avviene con una guida alpina; è indicata in particolare a persone attive, pronte ad affrontare l’aria frizzante dei mesi invernali.

Avventura al chiaro di luna: a cena sul Monte Stivo

Che si scelgano le ciaspole, gli sci o gli scarponi, una cosa è certa: l’escursione nelle notti di luna piena fino ai 2000 metri del Monte Stivo e la successiva cena in rifugio rimarranno tra i ricordi più belli della vacanza nel Garda Trentino. Potrà cambiare il tipo di escursione a seconda delle condizioni meteo, ma sarà sempre garantito l’accompagnamento di una Guida alpina internazionale UIAGM e l’Assicurazione RC.

Al mercatino di Natale di Canale… su due ruote

Tra bancarelle e vin brulé, l’escursione in e-mtb porterà a scoprire il borgo medioevale di Canale, ricco di fascino e di evocazioni storiche… proprio per questo riconosciuto tra i Borghi più Belli d’Italia. Il tour comprende anche una pedalata panoramica tra oliveti e vigneti e una degustazione presso un’enoteca della zona.