Le squadre di Euro 2020: alla scoperta della Spagna

88

euro 2020 spagna

La presentazione della Nazionale Spagnola in vista dell’Europeo: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

SIVIGLIA – Tra poco meno di tre settimane si giocherà Euro 2020, il campionato europeo rimandato di un anno a causa della Pandemia. Una delle protagoniste della competizione sarà sicuramente la Spagna di Luis Enrique, inserita nel Gruppo E in compagnia di Slovacchia, Svezia e Polonia.

  • Il cammino della Nazionale
  • La rosa con i suoi top-player
  • Il calendario degli incontri
  • Curiosità e statistiche
  • Dove può arrivare
  • La lista dei convocati

Il cammino della Nazionale

Buon cammino per la Nazionale di Luis Enrique che ha chiuso in prima posizione il Gruppo F con 26 punti, cinque in più rispetto alla Svezia che sarà una delle tre avversarie delle Furie Rosse anche nel Gruppo E. In dieci partite giocate la Nazionale Spagnola ha conquistato otto vittorie e due pareggi mettendo a segno 31 reti a fronte di soli 5 gol subiti. Ottimo il rendimento casalingo da parte della Nazionale di Luis Enrique che ha segnato 21 gol e subendone soltanto uno.

La rosa con i suoi top-player

La Spagna può contare su un gruppo di tanta qualità, soprattutto a centrocampo. Spicca la convocazione di Pedri, il giovane classe 2002 esploso in questa stagione con la maglia del Barcellona. Centrocampo di altissima qualità vista la presenza di giocatori quali Rodri, Sergio Busquets e Thiago Alcantara. Non figurano giocatori del Real Madrid con Sergio Ramos e Carvajal che, a causa dei loro problemi fisici, non prenderanno parte alla competizione ma, con tutta probabilità, giocheranno le Olimpiadi. Ci sono anche gli “italiani” Fabian Ruiz e Morata, da tenere d’occhio anche Ferran Torres che viene da una stagione molto interessante con il Manchester City.

Il calendario degli incontri

La Spagna è stata inserita nel Gruppo E ed essendo testa di serie giocherà le sue tre partite della fase a gironi in casa, ossia a Siviglia. L’esordio della Nazionale di Luis Enrique sarà il il 14 giugno contro la Svezia. La seconda giornata, in programma il 19 giugno, vedrà le Furie Rosse giocare contro la Polonia mentre la terza giornata andrà in scena il il 23 giugno e vedrà la Spagna giocare contro la Slovacchia.

Curiosità e statistiche

La Spagna ha dominato l’ultima decade del calcio Mondiale trionfando per due volte consecutive ai campionati europei, record assoluto. Il primo successo delle Furie Rosse, però, risale all’edizione 1964 mentre nel 2008 e nel 2012 la Spagna ha battuto, rispettivamente, Germania e Italia. Netta l’affermazione contro la Nazionale azzurra con un secco 4-0 agli Europei giocati in Polonia e Ucraina. Nell’ultima edizione, quella giocata in Francia, la Spagna è stata eliminata agli ottavi di finale contro l’Italia.

Dove può arrivare

La Nazionale spagnola ha intrapreso un percorso di rinnovamento e ringiovanimento con Luis Enrique in panchina. Lo dimostrano i numerosi esordi con la Nazionale maggiore e l’età media di una squadra che va a caccia del quarto Europeo. Non è tra le grandi favorite per la vittoria finale, quantomeno non in prima fascia, ma la Spagna è sempre la Spagna e può dire la sua.

Articoli correlati