Sudafrica – Italia 3-2: non basta una doppietta di Caruso

1138

Sudafrica Italia cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Sudafrica – Italia di Mercoledì 2 agosto 2023 in diretta: le Azzurre prima avanti quindi a rincorrere ma in pieno recupero subiscono la rete che le esclude dal Mondiale

WELLINGTON – Mercoledì 2 agosto, alle ore 9 italiane, l’Italia proverà contro il Sudafrica a ottenere i tre punti e il biglietto aereo per l’Australia: l’obiettivo è quello di arrivare a Melbourne o, con tutta probabilità, a Sydney, che il 6 agosto ospiterà l’ottavo di finale delle Azzurre in caso di arrivo al secondo posto. Si è già concluso il Gruppo E, quello da cui uscirebbe l’avversaria dell’Italia: i Paesi Bassi hanno chiuso al primo posto con 7 punti (e incrocerebbero le Azzurre, eventualmente seconde, nella rivincita dei quarti del 2019), con le campionesse del mondo degli Stati Uniti seconde a 5. Il Sudafrica é cinquantaquattresimo nel ranking FIFA Non ci sono precedenti tra le due rappresentative.

Tabellino

SUDAFRICA D: Swart K., Ramalepe L. (dal 45’+5 st Makhubela T.), Mbane B., Matlou N., Dhlamini K. (dal 45’+15 st Holweni S. C.), Moodaly R. (dal 1′ st Kgoale N.), Gamede B., Magaia H. (dal 45’+5 st Shongwe W.), Motlhalo L., Seoposenwe J., Kgatlana T.. A disposizione: Dlamini A., Moletsane K., Cesane N., Kgadiete M., Magama F., Salgado G. Allenatore: Ellis D..

ITALIA D: Durante F., Di Guglielmo L. (dal 19′ st Bartoli E.), Linari E., Orsi B. (dal 45’+10 st Glionna B.), Boattin L., Giugliano M., Caruso A. (dal 38′ st Greggi G.), Beccari C. (dal 38′ st Cantore S.), Dragoni G., Bonansea B. (dal 19′ st Girelli C.), Giacinti V.. A disposizione: Baldi R., Giuliani L., Cernoia V., Lenzini M., Salvai C., Serturini A., Severini E. Allenatore: Bertolini M..

Reti: al 32′ pt Orsi B. (Sudafrica D) autogol, al 22′ st Magaia H. (Sudafrica D) , al 45’+2 st Kgatlana T. (Sudafrica D), al 11′ pt Caruso A. (Italia D) , al 29′ st Caruso A. (Italia D) .

Le dichiarazioni del CT Milena Bertolini alla vigilia

“Domani sarà una partita da dentro o fuori. L’aspetto della tensione sarà quello prevalente, chi riuscirà a gestirla meglio porterà a casa il match. Rispetto all’ultima gara dobbiamo migliorare dal punto di vista della tenuta mentale. Ci stiamo lavorando e sono certa che quanto successo con la Svezia ci servirà da lezione. Chiederò alle ragazze di portare in campo i primi 35’ di gioco però mettendo in campo più cattiveria, agonismo e attenzione ai momenti della partita. Sarà una battaglia e mi aspetto di vedere una squadra determinata. Affronteremo un avversario molto forte nelle transizioni e di grande intensità fisica. Bisognerà stare attente e dimostrare di avere grande voglia di raggiungere il risultato per il quale stiamo lavorando da tanto tempo. “Stiamo provando a portare avanti un gioco propositivo basato su valori sia estetici che tattici – ha concluso – ultimamente abbiamo avuto difficoltà a riempire l’area, anche perché il nostro è un attacco formato da giocatrici molto brave nell’attacco della profondità, meno nel duello fisico. Ma stanno lavorando tanto per la squadra e sono certa che si sbloccheranno presto”.

Le parole di Elena Linari alla vigilia

“Vogliamo arrivare prontissime all’appuntamento di domani, che sarà fondamentale – ha sottolineato, seduta accanto alla Ct, la numero 5 – avremo bisogno di tanto cuore, tanta grinta e tanta voglia di portare a casa un risultato che, nonostante tutto, sarebbe storico e molto importante per tutto il movimento. Per ottenere quello per cui siamo arrivate qua dovremo stare attente per 100 minuti, evitare di disunirci, controllare il pallone e sbagliare il meno possibile nei passaggi”.

Le convocate dell’Italia

Italia

Portieri: Rachele Baldi (Fiorentina), Francesca Durante (Inter), Laura Giuliani (Milan);
Difensori: Elisa Bartoli (Roma), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Roma), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo)*, Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (Roma), Beatrice Merlo (Inter)*, Benedetta Orsi (Sassuolo), Cecilia Salvai (Juventus);
Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Giulia Dragoni (Barcellona), Manuela Giugliano (Roma), Giada Greggi (Roma), Emma Severini (Fiorentina);
Attaccanti: Chiara Beccari (Juventus), Barbara Bonansea (Juventus), Sofia Cantore (Juventus), Valentina Giacinti (Roma), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Roma), Annamaria Serturini (Roma).

La presentazione del match

QUI ARGENTINA – Per il Sudafrica probabile modulo 4-2-3-1 con Swart tra i pali e con Ramalepe, Mbane, Gamede e Dhlamini pronte a formare il blocco difensivo. In mezzo al campo Jane e Motlhalo. Unica punta Kgatlana supportata dalle trequartiste Seoposenwe, Magaia e Cesane.

QUI ITALIA –  Milena Bertolini dovrebbe rispondere con un modulo speculare con Durante in porta e con una difesa a quattro formata al centro da Linari e Salvai e sulle fasce da Di Guglielmo e Boattin. In mezzo al campo Giugliano e Caruso. Sulla trequarti Cantore, Bonansea e Dragoni, di supporto all’unica punta Beccari.

Probabili formazioni di Sudafrica – Italia

SUDAFRICA (4-2-3-1): Swart; Ramalepe, Mbane, Gamede, Dhlamini, Jane, Motlhalo, Seoposenwe, Magaia, Cesane; Kgatlana. CT: Desiree Ellis

ITALIA (4-2-3-1): Durante; Di Guglielmo, Linari, Salvai, Boattin; Giugliano, Caruso; Cantore, Bonansea, Dragoni; Beccari. CT: Milena Bertolini

Dove vedere la partita in TV e streaming

L’incontro verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Rai Uno e in streaming su RaiPlay.