Udinese: il pilastro della difesa si conferma

310 0

Nell’Udinese capolista a braccetto con la Juventus, per un primo posto a forti tinte bianconere, c’è grande gioia per questo risultato che lascia in vetta alla classifica, seppur in coabitazione, i ragazzi di Francesco Guidolin. Un giusto premio all’ottimo avvio di campionato messo in mostra che indica nella retroguardia friulana la meno battuta dall’intero torneo in quanto Handanovic ha dovuto raccogliere nel suo sacco solo il gol di El Shaarawy contro il Milan.

Il successo con il Bologna, arrivato al termine di un’ottima prestazione di squadra che ha soddisfatto il tecnico, porta le firme di Benatia e Di Natale ma è proprio il difensore franco-marocchino una delle note più liete di questo scorcio di stagione perché sta confermando quanto di buono aveva fatto nella passata stagione e si preso sulle spalle, insieme a Danilo, la responsabilità di guidare il reparto arretrato meno battuto del campionato.

La maturazione di Mehdi è sotto gli occhi di tutti, con prestazioni sempre più convincenti e di grande caratura che gli hanno permesso di ben figurare, insieme a tutta la squadra, anche in Europa, in particolar modo nell’ostica trasferta di Glasgow dove aveva fatto le prove generali del gol messo a segno contro i felsinei.

Tutti utili, tutti indispensabili ma con un Benatia così la difesa e i tifosi possono stare certamente più tranquilli.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]