Udinese-Parma 3-1: Muriel di rigore chiude i conti nel finale

logo-parmaUDINE – La prima trasferta di campionato del Parma coincide, purtroppo, con una sconfitta per 3 a 1 allo stadio Friuli di Udine, patita al termine di un incontro che la nostra squadra ha cercato di giocare sempre a viso aperto. L’unica novità che mister Roberto Donadoni, in apertura di contesa, ha inserito nel suo 3-5-2 rispetto all’esordio casalingo di domenica scorsa contro il Chievo Verona, è stata l’innesto a centrocampo di Gianni Munari. L’Udinese è andata in vantaggio subito, all’11’, con Badu che ha segnato di piatto destro, trovandosi da solo davanti ad Antonio Mirante dopo aver approfittato di un rimpallo su Mattia Cassani all’ingresso dell’area.

Capitan Alessandro Lucarelli e compagni non si sono demoralizzati e hanno reagito immediatamente, andando vicino al pareggio in diverse occasioni, soprattutto quando Amauri, al 22’, ha centrato la parte alta della traversa, in anticipo su Naldo, schiacciando di testa su cross dalla sinistra di Massimo Gobbi. Subito dopo, al 28’, a dimostrazione di una gara ricca di emozioni e di capovolgimenti di fronte, Antonio Di Natale ha stampato la palla sul palo alla destra del portiere crociato.

Donadoni, nell’intervallo, ha deciso di operare due cambi. Uno necessario, Pedro Mendes per un Felipe lievemente infortunato, spostando al centro della difesa Lucarelli. L’altro, Aleando Rosi per Munari, allo scopo di conferire una maggior spinta offensiva alla nostra formazione. Gli effetti si sono visti già dai primi istanti della ripresa, con un Parma costantemente in avanti e un’Udinese momentaneamente smarrita. A spezzare il ritmo dei nostri ragazzi è stata, al 52’, una bella punizione a giro dalla sinistra di Maicosuel, che ha sostituito Di Natale, consentendo al compagno Heurtaux di deviare con la coscia, al centro dell’area piccola, per il raddoppio alle spalle di Mirante.

Il Parma non ha, però, perso il suo entusiasmo, provandoci malgrado il 2 a 0. Una volontà che è stata premiata al 62’ grazie all’appoggio in rete di testa da parte di Antonio Cassano, che ha raccolto, appostato sul palo lungo, un affondo dalla destra di Rosi. I tentativi per il pareggio sono continuati, ma su un’azione di contropiede l’Udinese ha chiuso l’incontro proprio a una manciata di minuti dal Novantesimo, con un rigore generoso concesso dall’arbitro Emilio Ostinelli per un presunto fallo di Mendes su Andrea Lazzari, che Muriel ha trasformato per il 3 a 1 finale. Peccato, perché il Parma, stasera, ci ha provato. Per la prima vittoria ci ritenterà nella prossima partita di campionato, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, allo stadio Ennio Tardini, contro la Roma.

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]