Calcio Uruguay: notizie sul campionato uruguaiano

67

Campionato di calcio uruguaiano, aggiornamenti dalle competizioni presenti. La storia della Primera Division Profesional de Uruguay con le squadre più importanti di Uruguay, aneddoti e curiosità

La Primera División Profesional de Uruguay, nota fino all’edizione 2007-2008 come Primera División Uruguaya, è la massima serie del campionato uruguaiano di calcio. È conosciuta anche, per ragioni di sponsorizzazione, come Torneo Uruguayo Copa Coca-Cola.

Organizzata dall’Asociación Uruguaya de Fútbol, si disputa dal 1900 ma è divenuta professionistica solatanto nel 1932. Fino all’edizione 1993, il campionato si articolava in un doppio girone di andata e ritorno e si svolgeva entro un unico anno solare. Nel 1994 venne adottato il sistema di Apertura e Clausura; diversamente da quanto avviene in altri Paesi latino-americani, però, in Uruguay le squadre vincitrici dei due tornei non si fregiavano di alcun titolo. Questo, invece, dal 1994 al 2002 (con l’eccezione delle stagioni 1997 e 1998) è stato assegnato a seguito di una finale di andata e ritorno (ed eventualmente uno spareggio, in caso di doppia parità) tra le due squadre.

Nelle due edizioni del 1997 e del 1998 fu sperimentata una formula parzialmente diversa, che chiamava in causa la squadra che risultava prima nella “classifica aggregata”, cioè nella speciale classifica ottenuta sommando i punti ottenuti da ciascuna squadra nel torneo di Apertura con quelli ottenuti dalla stessa nel Clausura. La squadra vincitrice dell’Apertura giocava una prima finale contro la prima classificata nella classifica aggregata; la vincente avrebbe poi affrontato la squadra vincitrice del Clausura nella finale per il titolo. Tale sistema fu abbandonato con l’edizione 1999, ma nel 2003 l’AUF decise di riadottarlo: tuttavia, al fine di premiare maggiormente la prima classificata nella classifica aggregata, si è scelto di far giocare la prima finale alle vincitrici dell’Apertura e del Clausura; la vincitrice di questo confronto disputa poi la finalissima contro la squadra che ha ottenuto più punti tra i due tornei.

Nel 2005 l’AUF decise di spostare la collocazione annuale del campionato, adattandolo ai calendari europei: nella prima parte dell’anno si sarebbe disputato un campionato di sola andata, con vittoria del titolo al primo classificato; ad agosto, invece, avrebbe preso il via la stagione 2005-2006, con lo stesso regolamento adottato dal 2003, ma, appunto, con questa differente collocazione temporale del campionato. La semifinale per decidere chi, tra la vincitrice dell’Apertura e quella del Clausura, affronterà la prima della classifica aggregata si disputa, dal campionato 2009-2010, in gara unica. La finale è, invece, giocata in un doppio confronto di andata e ritorno.

Il primo classificato e il campione nazionale (o, se vince il campionato la prima nella classifica aggregata, la finalista) si qualificano alla fase a gironi della Coppa Libertadores, mentre la terza alla prima fase; la quarta e la quinta sono qualificate, invece, alla Coppa Sudamericana. Per decidere quali saranno le tre squadre retrocesse in Segunda División, si stila una speciale graduatoria ove sono sommati i punteggi ottenuti nelle classifiche aggregate della prima divisione della stagione attuale e di quella precedente; per le squadre che nella stagione precedente militavano in seconda divisione, si moltiplica il punteggio ottenuto nella stagione attuale per 1,96.

Articoli correlati