Venezia – Frosinone 1-3: successo in rimonta per il Frosinone

577

Venezia Frosinone cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Venezia – Frosinone di venerdì 14 ottobre 2022 in diretta: nel primo tempo lagunari avanti con Cheryshev quindi dopo il pari di Lucioni arrivano le reti di Mulattieri e Borrelli nei minuti finali

VENEZIA – Venerdì 14 ottobre, allo Stadio “Pierpaolo Penzo”, andrà in scena Venezia – Frosinone, anticipo della nona giornata del campionato di Serie B 2022-2023: calcio di inizio alle 20.30.  Da un lato, la formazione di Ivan Javorcic, che sabato scorso ha perso in casa per 1-2 contro il Bari ed é sedicesima con 8 punti, frutto di due vittorie, due pareggi e due sconfitte, undici gol fatti e altrettanti subiti. Nelle ultime sfide i lagunari hanno vinto solo una volta, pareggiato una e perso tre segnando sei gol e subendone otto. Quatto punti in cinque partite solo troppo pochi per una squadra neoretrocessa con ambizioni di tornare al più presto nella massima categoria: “cambiare passo” é la parola d’ordine. Dall’altra quella di Fabio Grosso, reduce dal 2-0 rifilato alla SPAL e quinta, a pari merito proprio con il Genoa, a quota 15, con un percorso di cinque partite vinte e tre perse, quindici reti realizzate e cinque incassate. Il bilancio delle ultime cinque sfide racconta di tre vittorie casalinghe e due sconfitte in trasferta. Obiettivo dei ciociari: vincere anche lontano dallo “Stirpe”. L’ultimo confronto risale allo scorso 15 agosto quando, nei trentaduesimi di finale di Coppa Italia, il Venezia si impose per 2-1, qualificandosi per il turno successivo. Sarà Daniele Minelli di Varese a dirigere il match. Gli assistenti saranno Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia e Andrea Niedda di Ozieri (Ss). Il Quarto Uomo designato è il Paride Tremolada di Monza. Al Var Simone Sozza della sezione di Seregno (Mi), Avar Matteo Gariglio di Pinerolo (To).

Tabellino

VENEZIA: Joronen J., Busio G. (dal 21′ st Crnigoj D.), Ceccaroni P., Cheryshev D. (dal 26′ st Pierini N.), Cuisance M. (dal 1′ st Andersen M. K.), Fiordilino L., Haps R., Pohjanpalo J. (dal 21′ st Novakovich A.), Svoboda M., Wisniewski P., Zampano F.. A disposizione: Bruno, Andersen M. K., Candela A., Ceppitelli L., Crnigoj D., Johnsen D., Novakovich A., Pierini N., St.Clair H., Tessmann T., Ullmann M., Zabala F. Allenatore: Javorcic I..

FROSINONE: Turati S., Caso G. (dal 6′ st Mulattieri S.), Cotali M. (dal 21′ st Frabotta G.), Garritano L. (dal 22′ st Ciervo R.), Kone B. L. (dal 36′ st Boloca D.), Lucioni F., Mazzitelli L., Moro L. (dal 22′ st Borrelli G.), Rohden M., Sampirisi M., Szyminski P.. A disposizione: Loria L., Bocic M., Boloca D., Borrelli G., Ciervo R., Frabotta G., Kalaj S., Monterisi I., Mulattieri S., Oliveri A., Ravanelli L., Traore A. Allenatore: Grosso F..

Reti: al 42′ pt Cheryshev D. (Venezia) al 25′ st Lucioni F. (Frosinone) , al 40′ st Mulattieri S. (Frosinone) , al 45’+4 st Borrelli G. (Frosinone) .

Ammonizioni: al 25′ pt Ceccaroni P. (Venezia), al 45′ pt Fiordilino L. (Venezia), al 13′ st Cheryshev D. (Venezia) al 2′ st Mazzitelli L. (Frosinone), al 30′ st Frabotta G. (Frosinone).

Espulsioni: al 32′ st Ceccaroni P. (Venezia).

Formazioni ufficiali di Venezia – Frosinone

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Fiordilino, Wisniewski, Ceccaroni; Zampano, Svoboda, Busio, Cuisance, Haps; Cheryshev, Pohjanpalo. Allenatore: Javorcic

FROSINONE (4-2-3-1): Turati; Sampirisi, Lucioni, Szyminski, Cotali; Mazzitelli, Kone; Rohden, Garritano, Caso; Moro. Allenatore: Fabio Grosso

I convocati del Venezia

Portieri: Bruno Bertinato, Jesse Joronen, Valentin Velcea

Difensori: Antonio Candela, Pietro Ceccaroni, Luca Ceppitelli, Ridgeciano Haps, Michael Svoboda, Harvey St Clair, Maximilian Ullmann, Przemysław Wiśniewski, Facundo Zabala, Francesco Zampano

Centrocampisti: Magnus Andersen, Gianluca Busio, Domen Črnigoi, Michaël Cuisance, Antonio Luca Fiordilino, Patrick Leal, Tanner Tessmann

Attaccanti: Denis Cheryshev, Dennis Johnsen, Andrija Novakovich, Nicholas Pierini, Joel Pohjanpalo

Le dichiarazioni di Javorcic alla vigilia

La sconfitta contro il Bari è stata per noi un dispiacere, ma il morale dei ragazzi non ne ha risentito: anzi, sono dell’idea che li abbia fin da subito spronati, rendendoli più determinati nella preparazione di questa settimana. Abbiamo lasciato a casa dei punti preziosi nelle scorse giornate, punti che, per impostazione e spirito, avremmo meritato. Ciononostante, sono i risultati finali a parlare e a consegnare sia alle classifiche che alla percezione esterna il rendimento di una squadra, e per questo dobbiamo impegnarci per capitalizzare quanto più possibile le occasioni e il gioco che creiamo. Dal punto di vista tattico, la squadra sta trovando la sua direzione. Puntiamo su due attaccanti puri, che possono contare su un notevole supporto alle loro spalle: le maggiori evoluzioni nel nostro schema di gioco si vedranno sulla trequarti. Il lavoro tecnico, dunque, procede nel modo in cui lo stiamo pensando, ma dobbiamo ancora approfondire la nostra preparazione sotto il profilo della concentrazione e dell’emotività: la maggior parte degli errori fatti e dei gol subiti, al momento, derivano da questi aspetti. Interpretare e leggere la partita nel modo corretto è fondamentale, e dobbiamo cercare di non farci cogliere impreparati nelle ripartenze. In questo momento, la priorità è creare e mantenere continuità nei risultati positivi. I recenti risultati del Frosinone in trasferta non devono ingannare: sono state sconfitte di misura, non necessariamente indicative dei valori in campo, un po’ come la nostra più recente sconfitta in casa. I gialloblu sono un avversario ostico, che subisce poco e si chiude in maniera molto efficace, motivo per cui calibreremo la nostra formazione su queste caratteristiche. Gli allenatori italiani fanno scuola in tutto il mondo per il loro talento, e un campione mondiale del calibro di Fabio Grosso ne è l’esempio.”

Le dichiarazioni di Grosso alla vigilia

Noi abbiamo preparato la partita sapendo che tipo di avversari andremo ad affrontare. Basta leggere i nomi che compongono la rosa e si capisce che è un organico di primissima qualità. Il Venezia ha fatto fatica in questa prima parte ad ottenere dei risultati che meritano la qualità dei giocatori. E quindi per noi sarà un’insidia ancora maggiore perché vorranno ottenerlo a tutti i costi. Però di fronte ci saremo noi, abbiamo voglia di invertire la tendenza in trasferta senza aggrapparci ad alibi di qualsiasi tipo. Vogliamo andare a fare una grandissima partita. Perché così, sono convinto che porteremo a casa un grandissimo risultato. Non abbiamo ancora deciso chi partià titolare tra Mulattieri e Moro. Per me sono due attaccanti forti, come abbiamo tanti altri ragazzi bravi in altre posizioni del campo. Sono titolari a prescindere, perché con 5 cambi a disposizione hanno sempre giocato e continueranno a farlo. Proveremo a capire quali saranno gli interpreti giusti per iniziare la gara e poi per continuarla bene. Stesso discorso vale per il balottaggio tra Mazzitelli e Moro perché comunque sono due giocatori forti. Abbiamo anche Rohden che rientra in squadra, c’è ancora fuori Oyono. In settimana c’è stato qualche problemino, speriamo di riuscire a recuperare un paio di ragazzi che sono stati fuori 3-4 giorni all’inizio della settimana. Parlo dei problemini che hanno avuto Ravanelli, lo stesso Boloca, Lulic e Insigne. Capiremo in queste ore chi sarà a disposizione e che potremo invece recuperare per la prossima”.

Presentazione del match

QUI VENEZIA – Javorcic dovrebbe affidarsi al modulo 3-4-1-2 schierando Joronen tra i pali e una difesa a tre composta da Wisniewski, Modolo e Ceccaroni;. In cabina di regia Andersen, affiancato da Busio e Cuisances, mentre sulle corsie esterne agiranno Johnsen e Haps. Davanti Pohjanpalo e Novakovich.

QUI FROSINONE –  Grosso, che dovrà fare a meno di Boloca e Oyono, dovrebbe affidarsi al modulo 4-2-3-1 con Turati in porta e con la difesa composta al centro da Szyminski e Lucioni e sulle fasce da Sampirisi e Cotali. A centrocampo Mazzitelli, Rodhen e Ciervo. Tridente offensivo formato da Garritano, Moro e Caso.

Le probabili formazioni di Venezia – Frosinone

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Wisniewski, Modolo, Ceccaroni; Johnsen, Andersen, Busio, Cuisance, Haps; Novakovic, Pohjanpalo. Allenatore: Javorcic

FROSINONE (4-2-3-1): Turati; Sampirisi, Lucioni, Szyminski, Cotali; Mazzitelli, Rohden; Ciervo, Garritano, Caso; Moro. Allenatore: Fabio Grosso

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro verrà trasmesso su Dazn, sia sull’app che sul sito ufficiale. Il match sarà visibile anche su Sky Sport, su OneFootball e anche su Helbiz Live, piattaforma per la mobilità sostenibile, visibile tramite app anche sulle moderne smart tv.