VNL Maschile, Italia – Slovenia 0-3: cronaca e risultato finale

30 0
italia vs slovenia
Italia vs Slovenia – Credit: FIPAV

LUBIANA – La Slovenia si conferma in vetta alla classifica di Volleyball Nations League battendo 0-3 (19-25, 21-25, 19-25) l’Italia, la seconda sconfitta della week 3 per gli azzurri. In una Stožice Arena gremita in ogni ordine di posto, i padroni di casa guidati da Cretu hanno avuto la meglio su Sbertoli e compagni cercando di imporre il proprio gioco, gestendo il vantaggio in ognuno dei tre set.

Spiccano i 21 punti personali di Tomcec Stern, opposto Sloveno, best scorer della gara, in evidenza Bottolo autore di 12 punti in una gara che ha visto gli azzurri sbagliare dai nove metri per 19 volte. La giornata di domani sarà decisiva per conoscere le ultime due qualificate alla Final Eight di Lodz e gli accoppiamenti dei Quarti di Finale in programma il 27 e 28 giugno in Polonia.

Azzurri in campo alle 16.30 per chiudere al meglio la Fase Preliminare di VNL con la Turchia, per poi conoscere l’avversaria dei Quarti di Finale. La gara sarà trasmessa sulle piattaforme DAZN e VBTV.

Cronaca della partita

Novità tra gli azzurri rispetto alle prime due gare, in campo dall’inizio Bottolo e Caneschi insieme a Luca Porro e Leandro Mosca, diagonale formata da Sbertoli e Bovolenta, libero Laurenzano. Slovenia avanti, due attacchi vincenti di Stern valgono il 3-1. Il pareggio arriva con un pallonetto di Bottolo 3-3. Slovenia subito in vantaggio, ancora Stern ma dai nove metri, 5-3. Il muro di Mosca pareggia i conti sul 7-7, suo il primo tempo del 8-8. Stern firma il punto del 11-9 a muro, buona la prova dell’opposto sloveno nella prima parte di set. Dopo l’ottima difesa di Laurenzano, l’errore in attacco di Bottolo, Slovenia avanti 14-12, allunga sul 17-13. Cebulj mantiene il vantaggio di quattro lunghezze 20-16, l’ace di Stern allunga sul 21-16, lo stesso opposto sloveno firma il 23-18, Slovenia che conquista il primo parziale col punteggio di 25-19.

Confermato il 6+1 del primo set per gli azzurri, il primo punto del secondo parziale lo mette a terra Stern. Il primo tempo di Štalekar porta la Slovenia avanti 5-2. Qualche errore da entrambe le parti nella fase di avvio di set con la Slovenia in vantaggio 7-4 con De Giorgi che manda in campo Gironi per Bovolenta, il muro di Mosca accorcia le distanze 7-6. Azzurri bravi a difendere e ricostruire, Bottolo chiude il punto numero 10 per l’Italia ad una lunghezza dalla Slovenia. Kozamernik alza il muro, suo il punto del 14-12 su Mosca. Il muro di Sanguinetti, subentrato a Caneschi, pareggia i conti 16-16. La Slovenia ritrova il vantaggio subito portandosi sul 18-16, il block out di Stern vale il 21-18. In campo Falaschi per Sbertoli. Porro prova a tenere in piedi il set, suo il pallonetto che porta l’Italia a due punti dalla Slovenia 23-21, Stern conquista la prima palla set sul 24-21, set subito chiuso sul 25-21.

Nel terzo set torna in campo Bovolenta, c’è Sanguinetti al centro con Mosca, set che inizia con l’ace di Urnaut per l’1-0. Il muro di Cebulj su Porro porta la Slovenia sul 3-1, ancora Stern, migliore tra gli sloveni oggi, a segno per il 6-3. L’Italia prova a pareggiare i conti, il block out di Stern porta la Slovenia sul 8-6. La Slovenia aumenta il proprio vantaggio, portandosi sul 12-8. In campo c’è Recine per Porro, dentro anche Gaggini per Laurenzano, dentro per la difesa, al suo esordio in campo in azzurro. Nuovamente in campo anche Gironi e Falaschi per Bovolenta e Sbertoli, Slovenia avanti 17-14. L’ace di Štalekar porta la Slovenia sul +6, 20-14. L’ace di Ropret avvicina la Slovenia alla conquista del set 22-17, set chiuso sul 25-18 e seconda sconfitta della week 3 per l’Italia.

Dichiarazioni post partita

Gabriele Laurenzano: “Vedere il palazzetto così pieno qui a Lubiana, in Slovenia, contro la squadra di casa è stato bellissimo, c’è stato un tifo caldissimo. Sapevamo che per noi oggi sarebbe stata una partita importante per quanto riguarda la classifica, anche per quanto riguarda la nostra squadra, per l’esperienza, per quello che stiamo facendo. È andata male, abbiamo fatto tanti errori in battuta al terzo set, siamo proprio calati mentalmente e abbiamo perso. Non ci scoraggiamo, cerchiamo di dimenticare subito la partita di oggi e pensare a quella di domani, che sarà un’altra partita importante”.

Marco Gaggini: “Oggi è stato emozionante, sia per l’esordio, sia per una partita così importante in un palazzetto così caldo, così bello. È veramente un’emozione unica, non ci sembrava altro. Oggi è stata una partita difficile, sapevamo che loro sono una squadra importante, dovevamo lottare su ogni punto, su ogni palla, lasciando stare quello che era successo prima, sapevamo che loro avrebbero spinto per staccarsi. Siamo stati lì punto a punto all’inizio, poi abbiamo rischiato qualche volta prendendo un paio di break e loro sono stati bravi a rimanere avanti.

Per me oggi tantissime emozioni, la prima volta in campo, subito alla prima convocazione, è bellissimo. Non ci sono parole. Domani è sicuramente una partita importante, diversa da questa, non più semplice, una partita complicata allo stesso modo, entreremo in campo per dare tutto, sapendo che è una partita importante per la nostra classifica”.

Tabellino

Italia – Slovenia 0 – 3 (19-25, 21-25, 19-25)

Italia: Sbertoli 0, Bottolo 12, Bovolenta 0, Caneschi 2, Mosca 6, Porro l. 8, Laurenzano (L), Recine 1, Falaschi 0, Sanguinetti 4, Gironi 4, Gaggini (L), Cortesia, Gardini, All. De Giorgi .

Slovenia: T. Štern 21, Kozamernik 7, Štalekar 5, Ropret 1, Urnaut 6, Čebulj 9, Kovačič (L), Bracko 0, Planinšič, Toman (L), Z. Štern, Možič, Mujanovič, Kržić, All. Cretu .

Arbitri: Simonovic Vladimir (SUI), Cespedes Lassi Denny Francisco (DOM)
Durata set: 22, 27, 27.
Italia: 1 a, 19 bs, 4 mv, 26 et.
Slovenia: 8 a, 15 bs, 7 mv, 22 et.

Tutte le gare della week 3 tra Lubiana e Manila

Week 3

Pool 5 (Ljubljana, Slovenia)
Bulgaria – Turchia 3-1 (27-25, 25-20, 12-25, 25-22)
Slovenia – Argentina 3-0 (25-23, 25-2, 29-27)
Cuba – Serbia 2-3 (25-22, 25-21, 16-25, 21-25, 12-15)
Italia – Polonia 0-3 (22-25, 21-25, 22-25)
Turchia – Argentina 0-3 (17-25, 18-25, 20-25)
Italia – Bulgaria 3-0 (27-25, 25-20, 25-21)
Cuba – Slovenia 2-3 (22-25, 25-20, 21-25, 31-29, 8-15)
Argentina – Polonia 0-3 (19-25, 18-25, 22-25)
Bulgaria – Cuba 0-3 (18-25, 20-25, 18-25)
Turchia – Serbia 1-3 (25-20, 19-25, 23-25, 21-25)
Bulgaria – Argentina 0-3 (22-25, 17-25, 20-25)
Serbia – Polonia 2-3 (21-25, 25-21, 18-25, 25-22, 11-15)
Italia – Slovenia 3-0 (19-25, 21-25, 19-25)
23.06 ore 13.00 Cuba – Polonia
23.06 ore 16.30 Turchia – Italia
23.06 ore 20.30 Serbia – Slovenia

Pool 6 (Manila, Filippine)
Olanda – Brasile 1-3 (26-24, 23-25, 29-31, 20-25)
Canada – Giappone 3-2 (25-21, 20-25, 25-15, 20-25, 15-10)
Germania – Francia 3-1 (25-23, 25-27, 25-20, 25-23)
Iran – USA 3-2 (26-28, 25-23, 25-18, 26-28, 15-13)
Germania – Canada 0-3 (19-25, 18-25, 21-25)
Iran – Olanda 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 20-25, 15-10)
Brasile – USA 2-3 (21-25, 25-18, 21-25, 25-22, 9-15)
Iran – Francia 0-3 (21-25, 17-25, 20-25)
Canada – Brasile 3-0 (26-24, 25-19, 26-24)
Olanda – Giappone 0-3 (18-25, 19-25, 20-25)
Germania – USA 1-3 (23-25, 25-21, 24-26, 23-25)
Canada – Olanda 3-2 (21-25, 25-22, 28-26, 14-25, 15-9)
Francia – Giappone 2-3 (25-17, 25-19, 16-25, 23-25, 10-15)
23.06 ore 05.00 Germania – Iran
23.06 ore 09.00 Francia – Brasile
23.06 ore 13.00 Giappone – USA