Volley, Consiglio Federale del 6-7 giugno: le principali delibere

18
palazzo fipav
palazzo fipav – Credit: FIPAV

ROMA – Si è conclusa oggi la due giorni di lavori del Consiglio Federale, riunitosi presso la sede di via Vitorchiano. In apertura di riunione il presidente Manfredi e i consiglieri hanno affrontato il tema del contratto collettivo per gli atleti di alto livello. Il dibattito si è poi spostato sul Regolamento Affiliazioni e Tesseramento, in merito al quale sta proseguendo il confronto con il CONI per l’approvazione definitiva.

FIPAV SERVIZI – È stato approvato il progetto di ristrutturazione del Centro Fipav Pavesi che prevede l’ampliamento degli impianti sportivi. Il Consiglio Federale, inoltre, ha deliberato uno studio d’approfondimento sulla sostenibilità delle attività che si svolgono al centro federale, sia per il presente, che soprattutto in ottica futura.

TESSERAMENTO – Durante la riunione è stato illustrato il funzionamento del nuovo centralino del tesseramento FIPAV. Uno strumento fortemente voluto dal Consiglio Federale, grazie al quale i tesserati avranno a disposizione un numero e delle risorse dedicate, che consentiranno di velocizzare i tempi di risposta e dare un riscontro tempestivo alle tante richieste che ogni giorno il settore riceve.

SITTING VOLLEY – È stato deliberato, in favore delle società di Sitting Volley di serie A maschile e femminile, il fondo di sostegno per le trasferte disagiate della stagione 2023-2024.

GUIDA PRATICA – È stata approvata la Guida Pratica 2024-2025 che sarà pubblicata nei prossimi giorni sul sito federale nella sezione dedicata guidapratica.federvolley.it

UFFICIALI DI GARA – Il responsabile del settore nazionale degli ufficiali di gara Luigi Roccatto ha presentato la relazione sull’attività del settore arbitrale, relativa all’ultima stagione agonistica 2023-2024. Il Consiglio Federale, in seguito, ha confermato a Roccatto l’incarico di responsabile del settore nazionale degli ufficiali di gara per la prossima stagione 2024-2025.

Sono stati, inoltre, nominati gli arbitri e i delegati arbitrali benemeriti, ed è stato modificato il Regolamento Struttura Tecnica.