24° campionato nazionale CSI di atletica leggera: il bilancio

37

colli berici

Quasi duecento titoli assegnati nelle varie specialità della disciplina regina degli sport. La società vicentina vince la speciale classifica generale per società, davanti alla cugina Dueville e agli atleti di casa della Castelnovo Monti

CASTELNOVO NE’ MONTI – Dopo trenta appassionanti ore di gare, domenica 11 settembre si è concluso a Castelnovo Ne’ Monti il 24° campionato nazionale CSI di atletica leggera. Oltre 1400 i partecipanti che si sono superati nelle 193 gare disputate, a partire da venerdì mattina. La Santa Messa domenicale, nel cuore dell’impianto sportivo appenninico, ha preceduto il momento più atteso, ovvero la proclamazione della migliore società sportiva dell’Atletica CSI. A salire su questo podio di squadra è stata ancora una volta l’Atletica Colli Berici, che bissa il successo di un anno fa nel ranking generale ottenuto a Grosseto. Merito dei 56 medagliati berici, tanti sono gli atleti in maglia gialla saliti sul podio. Al collo del sodalizio vicentino ben 22 ori, 15 argenti e 19 bronzi e anche la soddisfazione di aver dominato nelle staffette 4×100. Sotto la luna piena di sabato sera addirittura un record datato di undici anni per le 4 frecce giallorosse della giovanile femminile. Le ragazze della Colli Berici (Vittoria Pilotto, Kalidjatou Bance, Giada Vallortigara, e Mary Dim) piombano sul traguardo in 51’77 nuovo primato dei campionati nazionali. Anche la 4x 100 assoluta maschile finisce nella bacheca dei Colli Berici, con uno stratosferico 43’37.

Nella classifica generale, che cumula i migliori risultati degli atleti in squadra, anche l’argento sorride al comitato di Vicenza, grazie alle prestazioni degli atleti della Polisportiva Dueville, che può festeggiare in ogni caso il primato nella graduatoria assoluta per società e quella a squadre maschile. Bronzo generale al fotofinish, per soli 8 punti alla società di casa, l’ospitante Atletica Castelnovo Monti che scalza dal podio la Stracarrara, ottima squadra toscana, piazzatasi al secondo posto nella specifica classifica relativa alle categorie giovanili. Il campionato nazionale di Castelnovo ne’ Monti ha fatto registrare dodici nuovi record per nella finali del Csi. Tutto sommato, a livello di comitati, dei 31 presenti nell’appennino reggiano, 30 hanno vinto almeno una medaglia, dopo la netta supremazia di Vicenza (143 atleti sul podio), troviamo dietro Trento con 20 ori, 10 argenti e 16 bronzi, Reggio Emilia (55 medaglie) e Lecco (15). Testa a testa nel medagliere per regione, dove il Veneto supera la Lombardia allo sprint, con una sola medaglia (173 a 172) di differenza tra le due contendenti. Toscana terza, Trentino, Emilia Romagna quarta e quinta. Quindi nell’ordine Liguria, Sardegna, Piemonte, Friuli e Molise.