32^ giornata, le probabili informazioni

Il calcio italiano è davvero in crisi. Se solo l’Inter poteva salvarci dal naufragio in Europa, dopo la cinquina rimediata dallo Schalke 04, ormai il baratro è vicino.

La colpa non è rintracciabile in un motivo particolare, ma forse bisogna fare un esame di coscienza a tutto tondo, per poter ripartire al più presto. Il mercato che sempre di più punta ai rinforzi stranieri, oppure il poco sfruttamento delle potenzialità dei vivai, sono solo in parte le cause di un momento troppo negativo per passare inosservato. In parte la Nazionale sta tornando quella che solo nel 2006 ci aveva fatto esultare, ma le squadre di club sempre più piene di giocatori non italiani, non sono più protagoniste nelle Coppe. Domani però in questo Campionato, sempre più equilibrato e a detta di tanti, mediocre, si rigioca.

Proprio l’Inter dell’ultimo tracollo in Champions parte per prima alle 18,00 contro il Chievo e se la gioca tra le mura amiche. In serata alle 20,45 potremo seguire invece Udinese-Roma. Metabolizzata la prima giornata calcistica, domenica si parte con il solito appuntamento delle 12,30 e scendono in campo Juventus-Genoa. Gli anticipi sono veramente alla grande questa settimana e alle 15,00 non è da meno il menù della casa con: Bari-Catania, Bologna-Napoli, Cagliari-Brescia, Lazio-Parma, Palermo-Cesena, Sampdoria-Fiorentina, e a chiudere alle 20,45 Fiorentina-Milan. La squadra di Allegri, anche questa settimana potrà giocarsela a classifica parzialmente aggiornata e con il vantaggio di sapere cosa hanno fatto le altre, se non fosse che la Fiorentina non è un bel cliente soprattutto con un Mutu ritrovato. Allora a poche giornate dalla fine, dove tutto è possibile, non perdiamoci di vista, perché la febbre è a 90′.

[Alessio De Silvestro – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]