44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care

33

pace tarvisio

Dopo due anni di assenza è tornato in pista l’appuntamento con lo sci giovanile per oltre 1.400 bambini da tutta Italia che hanno trascorso tre giorni tra sport, divertimento e un messaggio di pace

TARVISIO – La località di Tarvisio, che aveva ospitato le Finali del GranPremio Giovanissimi nel 2005 e nel 2007, dopo le edizioni 2020 e 2021 annullate per forza maggiore, è stata uno straordinario palcoscenico per la Finale Nazionale 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care: evento che negli anni ha ottenuto lo “status” quale manifestazione più importante del mondo dello sci giovanile. Da venerdì 18 a domenica 20 marzo oltre 1.400 bambini si sono messi in gioco dai cancelletti di partenza per le gare di sci alpino, sci di fondo e snowboard.

La Scuola Italiana Sci e Snowboard Tarvisio e AMSI Fvg, in collaborazione con il Comune di Tarvisio, il Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, PromoTurismoFVG e Regione Friuli Venezia Giulia hanno finalmente potuto mettere in pista il grande appuntamento. Sì è iniziato venerdì 18 con le gare dello sci di fondo di snowboard e con la sentita Cerimonia di apertura, passando a sabato 19 con le gare dello sci alpino per i bambini nati negli anni 2010 e 2012 e, poi, la prima divertentissima prova di “velocità” Speed Track Challenge – Trofeo Kinder Joy of Moving, concludendo infine con la giornata odierna con le ultime gare dello sci alpino per i bambini nati negli anni 2011 e 2013.

Divertimento la parola chiave che ha accompagnato queste giornate, insieme a gioia, sport e condivisione di messaggi di pace e speranza. Alla Finale Nazionale del 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care tutti i bambini hanno visto la realizzazione di un sogno, quello di gareggiare e confrontarsi immaginando le gesta di tanti grandi campioni dello sci. Ad esempio come gli ambasciatori della manifestazione Gabriella Paruzzi e Raffaele Buzzi, tarvisiani DOC e appartenenti all’Arma dei Carabinieri, Kristian Ghedina e Max Blardone, straordinarie icone degli sport invernali che hanno incoraggiato e fatto divertire i bambini durante le giornate di gare e presenziato alle premiazioni.

“Le capacità che può sviluppare un bambino attraverso l’attività sportiva in generale sicuramente sono la coordinazione, la scaltrezza, la furbizia perché c’è anche una parte mentale che è fondamentale per poter affrontare qualunque tipo di situazione. Altri aspetti sono la puntualità, l’ordine, la disciplina e il rispetto verso gli altri” racconta Gabriella Paruzzi, che come Max Blardone mette l’accento sul divertimento e l’aspetto emozionale della Manifestazione: “I bambini sono l’espressione vera, sincera, pulita, genuina e in questo momento abbiamo credo tanto bisogno tutti noi di questo tipo di messaggio. Il divertimento deve essere alla base di qualsiasi cosa, che sia lo sport, che sia il lavoro, deve essere il proprio punto di forza”.

Messaggio condiviso anche da Kristian Ghedina: ”Lo sci è uno sport molto completo perché il bambino sviluppa un sacco di qualità e di capacità dall’equilibrio al colpo d’occhio, fino alla conoscenza e alla padronanza del proprio corpo perché implica l’uso praticamente di tutti i muscoli. Il divertimento comunque prima di tutto”.

Raffaele Buzzi, combinatista nordico e testimonial della gara sci nordico: “Mi rivedo in questi bambini, sono passati un bel po’ di anni ma è sempre emozionante perché sono le prime gare dove ci sono anche altri bambini e inizia tutto il meccanismo dell’agonismo, e si iniziano a sperimentare cose nuove. Il fattore principale comunque è il divertimento, se sì inizia a viverla male con fatica, non si riesce a andare avanti. Il divertimento è importantissimo ti fa venire voglia di continuare ad andare avanti”.

Presente anche Stefano Bar, ex atleta di chilometro lanciato, in qualità di apripista alla Speed Track Challenge – Trofeo Kinder Joy of Moving, divertentissimo contest a squadre regionali in cui la velocità l’ha fatta da padrona: “La velocità è bellissima per uno sciatore, è divertimento allo stato puro, scendere dritti penso sia il sogno di ogni bambino invece di seguire pali e percorsi predefiniti. Il segreto della velocità nello sci è sicuramente stare in una buona posizione aerodinamica, ma soprattutto divertirsi. In un pendio come quello destinato alla prova si sono raggiunti oltre i 70 km all’ora”.

Soddisfatto Maurizio Bonelli, Presidente AMSI Nazionale che ha ringraziato tutte le realtà coinvolte, capaci di rendere l’evento un grande momento di aggregazione: “Oggi chiudiamo la 44a edizione del GranPremio Giovanissimi ed è stato un successo, grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia, al comune di Tarvisio e alla sua scuola di sci, con il direttore Daniele Sadibussi, all’Associazione regionale dei Maestri di Sci e al suo Presidente Alessandro Pandolfo e a tutte le persone che si sono dedicate all’evento, affinché il ritorno alla normalità dopo un periodo estremamente complicato e difficile per tutti, potesse svolgersi nel migliore dei modi. Grazie poi a chi ha creduto in questo progetto anche dal punto di vista della sponsorizzazione: Kinder Ferrero e Silver Care, al Gruppo Cassa Centrale Banca e le cinque banche del Credito Cooperativo del Friulano che hanno creduto nella ripartenza del mondo delle scuole di sci; senza dimenticare i partner tecnici. Abbiamo confermato come il GranPremio Giovanissimi sia la più importante manifestazione per i ragazzi dai 9 ai 12 anni, non solo per un aspetto agonistico, che rimane uno di nostri obiettivi, ma non il principale. Il nostro principale intento è fare divertire i bambini e che la Scuola Italiana Sci sia percepita come un momento di coesione, festa e di pace. Un messaggio che abbiamo voluto lanciare proprio con il coinvolgimento dei bambini, in un momento in cui la situazione sembrava essere rientrata dopo un lungo periodo di difficoltà, ma purtroppo se n’è aperto subito un altro molto complicato e in un territorio di confine come questo, il nostro augurio di pace speriamo si possa avverare. Un ringraziamento anche ai Campioni dello sci italiano e maestri di sci, Max Blardone, Kristian Ghedina, Gabriella Paruzzi e Raffaele Buzzi che ci hanno onorato della loro presenza e hanno accompagnato i bambini nelle loro prove. Un segnale importante di vicinanza dei grandi campioni che hanno saputo fare della loro attività professionale, sciistica e agonistica un senso di vita. È stato quindi un grande successo, il tempo ci ha aiutato, le piste erano preparate perfettamente, grazie anche al Presidente del Polo Sciistico del Tarvisiano e un grazie infine a tutti i maestri delle Scuole di Sci di Tarvisio e a tutti i volontari. Ci vedremo il prossimo anno a Cortina, stesso periodo, stesso spirito e stessa voglia di fare bene”.

Non resta che aspettare la Finale 2023 che avrà luogo a Cortina (BL), e nel frattempo continuare ad allenarsi e divertirsi sulla scia del mood Joy of Moving e come ricorda sempre l’Associazione Maestri Sci Italiani: in sicurezza.

44° GRANPREMIO GIOVANISSIMI KINDER JOY OF MOVING

I bambini tra i 9 e i 12 anni, quindi nati nel 2010/2011/2012/2013, dopo avere partecipato alle mini-gare delle Scuole Italiane Sci e, essersi classificati poi tra i primi 15 in una delle 15 Finali Regionali, finalmente hanno potuto partecipare alla Finale Nazionale del 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care. Il lavoro di preparazione e il percorso di avvicinamento alla Finale del 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving è iniziato a dicembre e gennaio all’interno delle Scuole Italiane Sci. I Maestri di sci, infatti, hanno organizzato autonomamente per bambini tra i 9 e i 12 anni mini-gare appositamente concepite per dare l’opportunità a tutti i piccoli allievi di mettersi alla prova in slalom gigante. I primi 10 bambini classificati di ogni categoria (4 maschili e 4 femminili) e di ogni singola qualificazione hanno avuto poi possibilità di accedere a una delle 14 Fasi Regionali programmate nel 2022. Dopodiché, i primi 15 classificati per Regione di ogni anno, classifiche sia femminili sia maschili, hanno avuto di diritto l’accesso alla Finale Nazionale. Title Sponsor del 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving è Ferrero, realtà all’interno del progetto di Responsabilità Sociale del Gruppo che promuove ‘Kinder Joy of moving’, che ha come mission proprio l’educazione allo sport, vissuto prima di tutto come gioia nel pieno dello spirito e dei valori del GranPremio Giovanissimi come l’amicizia e il divertimento.

LA LOCALITÀ DI TARVISIO

Situata all’angolo dei tre confini, Italia, Austria e Slovenia, Tarvisio è abbracciata dalle Alpi Giulie e da una foresta millenaria che, con i suoi 24mila ettari, rappresenta la più grande foresta demaniale d’Italia. Una cittadina moderna, ma con un’anima antica e piena di tradizioni tutte da scoprire. Con 25 chilometri di aree sciabili tra cui i quattro della pista Di Prampero, palcoscenico di diverse edizioni della Coppa del Mondo di sci femminile e aperta su una vista mozzafiato, rappresenta uno dei poli sciistici più importanti della regione, è il paradiso dei fondisti e di molte altre attività extra sci come sleddog, trekking con le ciaspole, passeggiate in Val Saisera lungo il sentiero wild track nella foresta millenaria, bob su rotaia e parco giochi per i bambini.