Abete saluta Balotelli: “Lui al City? Ci può stare”

Un giovane talento italiano che lascia il proprio Paese per accasarsi in Inghilterra. Mario Balotelli passa al Manchester City, ma Giancarlo Abete, presidente Figc, non ne fa un dramma parlando piuttosto di un problema complessiva legato ai giovani: “Il trasferimento di Mario Balotelli in Inghilterra ci può stare; ma il problema dei giovani va affrontato sotto il punto di vista della quantità e della qualità”, ha detto Abete a margine della presentazione dei calendari della Lega Pro.

Ai giornalisti che gli chiedevano del passaggio del talento dell’Inter al Manchester City, Abete ha risposto che ”ci puoò stare il fatto che anche giocatori che sono nel giro della Nazionale giochino in squadre non italiane. Questo avviene in molti Paesi, ad eccezione un po’ della Spagna”. Abete conclude: “Il probelma è quello di lavorare sui giovani italiani selezionabili dalle nostre rappresentative, coniugando la quantità con la necessaria qualità. La Lega Pro – ha concluso – ha una funzione importante in questo senso ed adesso deve unire alla dimensione della quantita’ una attenzione maggiore alla qualita”’.

[Christian Liotta – Fonte: www.fcinternews.it]