Airoh, 25° anniversario del brand all’EICMA con i caschi iconici

29

airoh antonio locatelli

AIROH spegne 25 candeline in occasione di EICMA, l’esposizione internazionale delle due ruote diventa il palcoscenico dove l’azienda bergamasca rivive la storia del brand diventato punto di riferimento dei caschi da moto. Appuntamento allo stand AIROH (Hall 13 – Booth N72) dove sarà possibile scoprire la collezione 23 e dove, in onore del 25° anniversario del brand, saranno esposti i caschi iconici che ne hanno fatto la storia.

Un quarto di secolo da festeggiare per AIROH, il brand italiano di riferimento per lo sviluppo e la produzione di caschi da moto off road ed on road. I primi 25 anni dell’azienda saranno festeggiati in occasione di EICMA, lo storico salone per il mondo delle moto, che diventa il teatro ideale per rivivere le emozioni che hanno accompagnato il brand in questi primi 25 anni, scanditi da grandi successi, vittorie ed innovazione.

Qualità, protezione ed avanguardia sono i pilastri su cui AIROH ha costruito la propria storia costellata da ben 125 titoli mondiali. Il brand, fondato nel 1997 da Antonio Locatelli, continua a fare del design, della sicurezza e della performance la propria ragione di esistere, partendo dalle esigenze dei piloti per portare agli utilizzatori di tutti i giorni la stessa tecnologia e gli stessi prodotti utilizzati da grandi campioni del mondo.

A EICMA il brand bergamasco metterà in esposizione presso il proprio stand (Hall 13 – Booth N72) undici caschi iconici che hanno segnato un passaggio fondamentale nella storia di AIROH.

caschi airoh 2023

MATHISSE, IL MASTERPIECE DI AIROH

Tra i modelli che hanno saputo rivoluzionare il mondo dei caschi da moto, c’è MATHISSE, lanciato nel 2002 nella sua prima versione e che rappresenta tuttora uno dei simboli di AIROH per il motociclismo su strada grazie al suo design unico ed accattivante. Un’opera d’arte d’ingegneria che, grazie al successo riscosso negli anni, ha subito un restyling capace di coniugare le linee uniche e inconfondibili della prima release con sistemi tecnologicamente avanzati in grado di guardare al futuro in modo audace. Oggi è un innovativo flip up con sistema di rotazione della mentoniera di 180° e P/J homologation, dal look vintage.

«Nel 1997, quando ho fondato AIROH – Antonio Innovative Range Of Helmets – avevo l’ambizione di portare una ventata d’aria fresca nel comparto dei caschi da moto. – ha commentato Antonio Locatelli, amministratore delegato del brand bergamasco – e se mi guardo indietro il successo di AIROH si è costruito grazie alle innovazioni che siamo stati capaci di introdurre. Le intuizioni che hanno portato AIROH a essere punto di riferimento nel mondo delle due ruote sono frutto di lavoro, costanza e conoscenza del settore, oltre che di coraggio per le scelte pioneristiche che abbiamo compiuto».

CAIROLI, INDISSOLUBILMENTE LEGATO AD AIROH

La storia di AIROH è anche un insieme di vicende ed episodi che hanno accompagnato i più grandi campioni del mondo nei loro più importanti traguardi. La #AirohFamily supporta grandi riders in numerose discipline e queste collaborazioni, nella maggior parte dei casi,

hanno inizio quando i piloti sono ancora giovani promesse, piene di sogni e belle speranze. Come è successo con Antonio Cairoli che ha legato i propri successi ad AIROH: il pilota siciliano vanta nove titoli mondiali nel motocross e rappresenta una parte indispensabile e irrinunciabile della famiglia AIROH.

Cairoli utilizza l’emblema ed icona indiscussa del brand: AVIATOR, il casco giunto alla sua versione più recente e tecnologicamente avanzata, Aviator 3. Negli anni questo modello è stato aggiornato in modo che potesse riconfermarsi il punto di riferimento della categoria, sia per i motociclisti professionisti che per gli appassionati di fuoristrada. Nelle diverse fasi, Aviator è sempre stato un casco top di gamma con caratteristiche fortemente innovative tanto dal punto di vista tecnico, quanto prestazionale ed estetico.

CASCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA ON ROAD E OFF ROAD

Nella bacheca dei 25 anni di caschi, AIROH esporrà ad EICMA, per il comparto on road, il PR 2000, il casco che ha segnato l’inizio del successo di AIROH alla fine degli anni ’90, e che presentava alcune caratteristiche assolutamente innovative per il periodo: apribile, estremamente versatile e ideale per tutte le stagioni. Troverà spazio anche lo SPEED FIRE, sul mercato fino al 2012, casco integrale che ha saputo anticipare i trend di mercato. Al suo fianco anche ROCK, in commercio dal 2004 al 2011, un urban jet la cui versatilità permetteva di affrontare la giungla urbana con maggiore sicurezza. E ancora l’SV 55 che ha determinato il successo di AIROH nel comparto strada, i cui pezzi di ricambio, ma anche il prodotto stesso, sono ancora richiesti, nonostante non sia più in produzione dal 2011. A conclusione del comparto, sarà esposto anche CITY ONE, in commercio fino al 2019, simbolo della mobilità urbana per AIROH.

Il settore off road sarà invece rappresentato dal già citato Aviator, nella sua prima e iconica versione, e sarà affiancato da FIRE FOX, il primo modello di AIROH utilizzato dai piloti professionisti, come Antonio Cairoli. Il RUNNER, nato nel 2003, un pioniere dei caschi off road, tra i primi ad essere prodotto in Termoplastica. STELT, il primo casco del settore off road al di sotto del chilogrammo, che trova spazio a fianco del SIX DAY TROPHY, il casco celebrativo di AIROH per l’Enduro Trophy of Nations “Honor to the Captain”, un evento sportivo senza precedenti nato come tributo al grande campione Augusto Taiocchi.

Appuntamento allo stand AIROH di EICMA (Hall 13 – Booth N72).