Allegri, “Mantenere l’equilibrio e non farci prendere dall’euforia e dall’entusiasmo”

logo JuventusIntervistato da Rai Sport, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha commentato così la vittoria ottenuta contro il Napoli: “C’è da fare i complimenti ai ragazzi per quello che hanno fatto contro un ottimo Napoli, che merita la posizione che ha. I ragazzi hanno cercato questa vittoria con pazienza sapendo che in queste gare diventano decisivi gli episodi: siamo stati bravi a portarli dalla nostra parte. Il campionato è lungo, vincere stasera era importante per andare in testa e ribaltare lo scontro diretto, ma sappiamo che il Napoli fino alla fine sarà lì a lottare così come quelle dietro. Era importante vincere soprattutto per tenere lontane le inseguitrici”.

Bonucci?
“Ha preso una botta. Abbiamo comunque qualche difensore per sopperire all’assenza”.

Avete giocato con grande pazienza.
“Nella vita e nel calcio serve pazienza, capitano partite bloccate come quelle di stasera. Ci sono 100 minuti per vincere le partite. la fretta è cattiva consigliera e il nervosismo anche. Siamo consapevoli della nostra forza e di poter sbloccare in qualsiasi momento”.

Quanti cacciatori ci sono che vogliono prendervi?
“Il Napoli, ma anche la Roma, l’Inter e la Fiorentina. La vittoria è importate perché ci fa tenere lontana la terza in classifica. Abbiamo un punto in meno rispetto all’anno scorso a questo punto, quindi i ragazzi stanno facendo qualcosa di pazzesco così come il Napoli, che ha 12 punti in più dell’anno scorso. Ci sono tanti giocatori nuovi e hanno superato benissimo il test di questa sera sia per la vittoria che per la gestione della partita”.

Cosa le fa più paura adesso?
“Dipende tutto da noi stessi essendo in testa. Questa partita sicuramente accresce l’autostima, ma abbiamo ancora tante partite. Dobbiamo mantenere l’equilibrio e non farci prendere dall’euforia e dall’entusiasmo. Lo Scudetto lo possono vincere anche le gare che ci sono dietro, dobbiamo tenere sempre in mente la classifica che avevamo dopo dieci giornate”.

[Alessia Stefanelli – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]