Mihailovic: “Sono soddisfatto ma le partite come sempre bisogna chiuderle”

logo MilanLe dichiarazioni di mister Mihajlovic ai microfoni di Sky Sport al termine di Milan-Genoa: “Noi oggi dovevamo vincere la partita e lo abbiamo fatto, sono soddisfatto ma le partite come sempre bisogna chiuderle. Però devo dire che è anche colpa mia perché chi non si sacrifica per novantaquattro minuti non metterà più piede in campo. Non c’è bisogno di fare nomi, i ragazzi sanno a chi mi riferisco. Il Milan nel girone di ritorno è un’altra squadra, potevamo avere ancora più punti. Con la vittoria di oggi recuperiamo sicuramente punti su Inter o Fiorentina o entrambi”.

De Sciglio, Honda e Balotelli. “Io De Sciglio lo considero un titolare, oggi non era disponibile Abate, Mattia ha fatto una grande gara. Menez speriamo che torni presto in condizione. Per Honda sono contento, spesso è stato contestato con Montolivo ma con il lavoro sono riusciti a trasformare i fischi in applausi. Balotelli è una risorsa importante, viene da un lungo infortunio e anche lui deve recuperare. Siamo una squadra di quelle grandi che mette in campo più italiani, per noi è una soddisfazione”.

Honda. Sono contento perché con partite così difficili bisogna tirare in porta: chi tira in porta mai sbaglia. Bisogna crederci sempre”.

Terzo posto. “Mancano ancora tredici gare, se continuiamo così ci siamo anche noi per un posto in Champions. Napoli? Non ho visto la partita con la Juventus, guardavo James Bond, la partita non l’ho neanche registrata“.

[Nicolò Olia – Fonte: www.ilveromilanista.it]