Allegri: “Una sconfitta che fa riflettere”

GENOVA – É un Massimiliano Allegri deluso quello che ha incontrato la stampa al termine della partita del “Ferraris” contro il Genoa, terminata per 3-1 a favore dei padroni di casa (“La partita si riassume solamente con un un dato: venticinque falli da parte del Genoa e otto da parte nostra”).

Poi il tecnico bianconero é passato a fare un’analisi della gara, rilevando nella sua squadra un calo di tensione, forse dovuto al passaggio del turno in Champions League.

L’allenatore toscano ha evidenziato un briciolo di leggerezza da parte dei suoi ragazzi (“Non si possono prendere quattro tiri in porta e tre goal nell’ area piccola”), che, a suo modo di vedere, avrebbero dovuto avere un approccio diverso nel primo tempo e cercare di bloccare il risultato sul 2-0.

Allegri ha motivato la scelta di non fare scendere in campo Higuain fin dal primo minuto, dichiarando che il “Pipita” si era allenato solo una volta in settimana e quindi ha preferito non rischiarlo e ha voluto spezzare una lancia in difesa a favore di Dani Alves (“In alcuni momenti ha fatto bene, in altri momenti ha fatto male, come tutti”).

“Abbiamo preso una bella botta, ma abbiamo ancora quattro punti. Comunque é una sconfitta che fa riflettere”, ha concluso Allegri.