Altafini: “Non sono sicuro che il calcio tornerà presto”

162

mic

Le parole dell’ex giocatore del Milan nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo “Mundo Deportivo”.

MILANO – Josè Altafini ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo “Mundo Deportivo”. Queste le sue parole: “Non sono sicuro che il calcio tornerà presto. Siamo di fronte a un nemico pericoloso, misterioso e invisibile. Non si sa quanto durerà. Non si sa nulla. È preoccupante. Chiudere ora il campionato di Serie A non si può, bisogna giocare ancora, non importa se a luglio, agosto o settembre. Ci sono club che meritano di concludere il campionato – aggiunge l’ex centravanti -. Anche se, molti giocatori non saranno in forma”.

Altafini, ha poi, aggiunto: “Leo Messi è il miglior giocatore del mondo. Ho letto un’intervista di Pelè, che ha parlato di Cristiano Ronaldo come il migliore al mondo al giorno d’oggi: ecco, Pelé è il migliore di tutti i tempi, ma non capisce il calcio. Cristiano Ronaldo è stato costruito fisicamente, Messi è nato così: è un genio. Segna con facilità, partita dopo partita. Ho visto quando realizzò 5 gol in Champions contro il Bayer Leverkusen, anch’io in carriera nel Milan segnai 5 gol in una partita di Coppa dei Campioni. Pelé ha raggiunto la perfezione. Ha giocato con entrambi i piedi allo stesso modo e, in modo eccellente, ha sfruttato anche il gioco di testa”. Infine, una battuta su Lautaro: “È un buon giocatore, ma non un fenomeno. Solo Ronaldinho, Ronaldo il brasiliano, Messi, Neymar possono essere considerati fenomeni. È un giocatore eccellente, ma non al livello degli altri”.

Articoli correlati