Atletico Madrid, Simeone: “Anno migliore per vincere la Liga”

21

Le parole dell’allenatore dell’Atletico Madrid dopo la vittoria del campionato dei Colchoneros grazie al successo contro il Valladolid.

VALLADOLID – Diego Simeone ha commento la vittoria de la Liga dell’Atletico Madrid, arrivata grazie al successo esterno contro il Valladolid. Queste le sue parole: “La prima sensazione è che è così difficile: con amici che sono andati via, con tifosi dell’Atletico che non ci sono più. Il fatto che siamo diventati campioni in questa stagione dà un gusto diverso. Abbiamo centrato i nostri obiettivi: era l’anno migliore per vincere il campionato.  Quello che il mondo oggi sta vivendo è una situazione molto triste e difficile. Menomale che abbiamo potuto dare un po’ di allegria a tanta gente che ha vissuto momenti difficili. Siamo stati al primo posto per trentadue giornate, sono grato a tutti, a chi ha giocato di più e a chi meno. Hanno fatto uno sforzo enorme. Abbiamo centrato l’obiettivo da squadra”.

Simeone ha, poi, aggiunto: “Prima di tutto ho sorriso, mi è venuto da ridere: è stato naturale, non so perché. Un’allegria che mi è nata dentro. Io mi ricordo quello quello che mi passava per la mente quando andammo via dal Calderon: ero convinto che il club avesse un futuro e non mi sono sbagliato. Il club continua a crescere, tutti hanno fatto un lavoro enorme, anche la gente che non appare. Hanno dato al club una stabilità impressionante anche aldilà dei risultati. Sono stati sempre continui, mettendo sempre lo stesso impegno. Fra poco ci abbracceremo anche con i tifosi: dispiace che non siano qua. Da un sacco di tempo dico a Correa: ‘Perché non fai un gol di punta?’. È un gol da calcio a cinque perché non dai tempo al portiere di reagire. Ha fatto una stagione straordinaria: è arrivato in nazionale stabilmente e se lo merita perché ha lavorato e ha saputo soffrire. Nel quotidiano ha sempre mostrato umiltà. Per quanto riguarda Luis, è semplicemente Suarez, non bisogna dire altro”.

Articoli correlati