Ballardini: ” Contro il Milan serviranno grande cuore e intensità”

Il tecnico rossoblu ritene che il Milna sia una squadra della stessa portata di Juventus e Napoli e il fatto che abbia tra le fila venti nazionali dice già tutto. Dovrà essere affrontata col grande cuore e tanta intensità

Ballardini: " Contro il Milan serviranno grande cuore e intensità"

GENOVA – Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Milan, Davide Ballardini, allenatore del Genoa, ha analizzato la gara.

Gli ultimi aggiornamenti meteo dicono che l’allerta su Genova nelle giornata di domenca sarà “soltanto” gialla e quindi la gara non dovrebbe essere a rischio. Il tecnico ravennate sembra, però, non curarsi di questo aspetto. “Noi pensiamo solo a preparare bene una partita che vogliamo disputare”

Secondo lui il Milan di oggi è una squadra che, alla pari di Juventus e Napoli, è forte e motivata. Quindi i suoi ragazzi, er contrastarla, dovranno correre e faticare molto, mostrando grande cuore, chiarezza e intensità. “Il Genoa ha dimostrato in più di un’occasione di saperlo fare”. Occorrerà, più che in altre occasioni, “essere bravi nelle due fasi di gioco. Nel chiudere gli spazi nel ripartire da quella parte, a destra soprattutto ma non solo”.

A chi ha cercato di fare un paragone tra il rendimento della sua squadra con quella di Gattuso, dopo il cambio di allenatore, Ballardini non ha voluto rispondere perchè ogni situazione è a sè. Il Milan é squadra che vanta 20 nazionali: Suso, Biglia, a Bonaventura, Bonucci, Romagnoli e molti altri. Basta pensare a questo.

Nessuna risposta neppure in merito al suo futuro perchè non è il momento di parlare di certe cose. Ora l’attenzione di tutti deve andare solo alla partita contro il Milan.

Quale formazione?

Il tecnico ha detto che pensa di convocare Giuseppe Rossi mentre riguardo a Taarabt deve ancora fare alcune valutazioni. Sicuramente assenti, invece, Izzo e Veloso. La squadra in questo periodo si è sempre allenata al meglio anche perchè non sapeva che domenica scorsa non avrebbe giocato. E tutti si sono preparati bene e con intensità. “E’ un piacere vedere una squadra così”. Poi gli errori si fanno ed è bene rifletterci sopra. Nel Genoa ci saranno due ex rossoneri, Bertolacci e Lapadula, ma non crede che avranno più motivazioni dei compagni di squadra perchè chiunque giochi contro il Milan vuol far vedere di esserne all’altezza.