Barcellona, Messi e padre condannati a 21 mesi di carcere

436

barcellona bandiera

La pulce ed il padre sono stati condannati a 21 mesi per evasione fiscale di 4,4 milioni di euro tra il 2007 ed il 2009

BARCELLONA – Altri guai per Leo Messi, e stavolta non legati al calcio. Secondo quanto ha anticipato ” El Periódico de Catalunya” Leo Messi e il padre Jorge Horacio sono stati condannati dall’Audiencia di Barcellona a 21 mesi di carcere per frode fiscale. Il cinque volte Pallone d’Oro è accusato di evasione ai danni del fisco catalano per oltre 4 milioni di euro per quanto concerne gli esercizi 2007, 2008 e 2009. In questi 3 anni il fuoriclasse argentino non avrebbe pagato le tasse sui diritti d’immagine. La sentenza è stata notificata oggi alle parti e prevede la possibilità di ricorso al “Tribunal Supremo”.

Il giocatore, che aveva provato a giustificarsi dicendo “Mi fido di mio padre, non so quello che ho firmato”, non rischia però di andare in prigione perché si tratta di una condanna inferiore ai due anni. Il pubblico ministero che si era occupato della vicenda aveva chiesto al giudice di togliere Leo dal processo, asserendo che il padre e manager del giocatore potesse l’unico responsabile della truffa, così come lui stesso aveva dichiarato.

Articoli correlati