Bari avvisato contro un Pescara lanciato ed arrabbiato …

216

Dopo la sconfitta di Empoli ed il brutto pareggio casalingo con la Juve Stabia il Bari è atteso forse dalla peggior partita possibile: trasferta all’ “Adriatico”, contro il Pescara di Zeman. Un Pescara lanciato (è ancora secondo in classifica nonostante qualche passo falso di troppo) ed arrabbiato: in Abruzzo ha creato non pochi malumori la pesante sconfitta di Ascoli, maturata sull’onda di una serie di marchiane sviste arbitrali (che tendono a moltiplicarsi quando il campionato entra nel vivo e le squadre di Zeman sono lì a giocarsi qualcosa d’importante…).

Così, il timore è che domani al Bari possa spettare il ruolo di vittima sacrificale, da innalzare sull’altare della voglia di rivalsa e di bel gioco dei terribili ragazzi del boemo. I biancazzurri raramente quest’anno hanno steccato due partite in fila, qui si tratterebbe addirittura della terza…

Sul piano tattico saranno due le possibili chiavi di volta del match. La notizia buona è rappresentata dalle precarie condizioni di Immobile: Ciro il Grande, capocannoniere della Cadetteria, forse ancor più decisivo di Lorenzo il Magnifico, che quanto a talento non è secondo a nessuno in Serie B; senza di Immobile il Pescara ha dimostrato di fare una fatica tremenda a concretizzare in gol le numerose occasioni prodotte, spesso le sue squalifiche o infortuni coincidono con passi falsi. E tuttavia le notizie degli ultimi giorni lo danno rientrato in gruppo, possibile titolare contro il Bari.

L’altra cattiva nuova è che in casa biancorossa prosegue lo stato di pressoché totale emergenza in attacco: il recupero di Forestieri è improbabile, con Caputo ancora squalificato le prospettive son ben poco rosee. Se qualcosa ha insegnato questo campionato è che il Pescara si può battere solo con una difesa paziente e ripartenze fulminee: ma Kutuzov e il contropiede non sembrano andare troppo d’accordo di recente.

Poche speranze per domani, insomma. Ancor meno in generale per questo campionato ormai finito: a meno dieci dai play-off, con un altro punto di penalizzazione in arrivo, navighiamo a vista senza più alcuna illusione.

[Lorenzo Vendemiale – Fonte: www.tuttobari.com]

Articoli correlati