Basta: “Dedicato alla mia famiglia”

Un anno e mezzo dopo l’ultima apparizione sui palcoscenici della Serie A il difensore serbo Dusan Basta ha impiegato 86 secondi per battezzare il ritorno in campo nel migliore dei modi. “A Lecce abbiamo vinto una partita molto difficile, condizionata dal caldo e dall’umidità – racconta l’ex terzino della Stella Rossa -. Non potevamo sperare di cominciare il campionato in modo migliore con tre punti in classifica e un successo fuori casa. Sono contento per il mio primo gol in Serie A, ma soprattutto per i 90 minuti in cui sono rimasto in campo. Nel mondo del calcio bisogna dimenticare i successi subito, giovedì abbiamo un avversario molto duro da affrontare”.

Che Lecce avete trovato?
“I due gol iniziali ci hanno spianato la strada. Nel secondo tempo era difficile per tutti correre con quel caldo”.

Ti farebbe bene tornare in campo già contro il Rennes o pensi che una gara a settimana sarebbe l’ideale per riprendere il ritmo?
“Sinceramente non lo so. Mi sento esattamente come gli altri miei compagni che sono scesi in campo. Ho fatto tutta la preparazione con la squadra senza saltare mai un allenamento o un’amichevole. Mi sento abbastanza bene, spetta al mister decidere chi va in campo”.

Cosa hai pensato quando hai visto quella palla entrare?
“Che finalmente era arrivata un pizzico di fortuna. Non sono un giocatore che segna spesso. Ero contentissimo”.

A chi hai dedicato questa rete?
“Alla mia famiglia: a mia moglie e ai miei due bambini”.

Avete già studiato il Rennes?
“Ci concentreremo sui francesi oggi e domani”.

Due qualificate in un girone a quattro squadre. Con chi ve la giocate?
“Per coefficiente di difficoltà il nostro è un girone di Champions League. Il primo incontro è sempre il più importante. Se cominci bene il resto diventa più facile”.

Ti rovi meglio a fare il terzino in una difesa a quattro e l’esterno di un centrocampo a cinque?
“Per me è lo stesso”.

Il campionato ha la priorità sull’Europa League?
“Sono d’accordo con il mister: il campionato è fondamentale. Il nostro obiettivo è raggiungere i 40 punti il prima possibile, ma giocheremo le nostre carte anche in Europa”.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]