Beaver Creek, Kilde primo nella discesa libera maschile

33
Marsaglia
Marsaglia – Foto FISI

Il suo tempo finale è migliore per soli 6 centesimi di quello dello svizzero Marco Odermatt, terzo il canadese James Crawford. Marsaglia primo degli italiani

BEAVER CREEK – Kjetil Aamodt Kilde vince anche la discesa di Beaver Creek, dopo essersi aggiudicato quella di apertura della stagione a Lake Louise. Il suo tempo finale di 1’42″09 è migliore per soli 6 centesimi di quello dello svizzero Marco Odermatt, che continua a tenere testa anche in discesa al fortissimo norvegese. Nella classifica di specialità Kilde ha 200 punti contro i 140 di Odermatt, mentre nella generale guida lo svizzero con 340 punti, contro i 280 del norvegese. Per Kilde si tratta della vittoria numero 15 in carriera, dell’ottava nella disciplina. Al terzo posto si è piazzato il canadese James Crawford, staccato di 79 centesimi da Kilde.

La gara è stata contrassegnata da raffiche di vento, soprattutto nella parte alta del tracciato e che ha infastidito non poco gli atleti. Attorno al ventesimo partente è cominciato anche a nevicare.

Una prova complicata per gli italiani che non sono riusciti ad essere competitivi al massimo livello: Matteo Marsaglia è risultato essere il migliore dei nostri con il 16/o posto a 1″49 dal leader, 20/o Dominik Paris a 1″73. A 1″84 termina 22/o Mattia Casse, ancora a punti Nicolò Molteni, con il 25/o posto a 2″01 dal leader. Torna a far punti Florian Schieder, grazie al 28/o posto a 2″24 dal migliore, a quasi due anni dal 14/o posto ottenuto a Kitzbuehel nel 2021. 30/o posto per Guglielmo Bosca a 2″36, 32/o Giovanni Franzoni a 2″41 pur partito con il pettorale 59, mentre a 2″56 ha chiuso Christof Innerhofer, 37/o. Pietro Zazzi chiude al 43/o posto a 3″03.

Per domenica è in programma il superG, con partenza alle ore 18 italiane.