Benevento, per Vigorito inaccettabile il blocco di promozioni e retrocessioni

158

Benevento, Vigorito

Per il Presidente sarebbe una ingiustizia tenere il Benevento in Serie B con 69 punti e il Brescia in Serie A a quota 16

BENEVENTO  Il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, intervistato dal Corriere dello Sport, ha dichiarato che il  blocco di promozioni e retrocessioni sarebbe un’ingiustizia, visto che la sua squadra ha ben 22 punti di vantaggio sulla seconda in Serie B. Si é detto disposto ad accettare qualsiasi decisione, a condizione che sia nell’interesse del calcio ma che se a prevalere sarà una lobby, la stessa che in questo periodo sta mettendo in difficoltà la ripartenza, prevede spiacevoli conseguenze:  il Benevento uscirebbe dal calcio e lui stesso se ne andrebbe perché é già stato vittima di scandali calcistici ma a tutto c’è un limite.

Per Vigorito esiste un unico criterio, che é il merito sportivo dimostrato sul campo, evidente per il Benevento, con i suoi 69 punti conseguiti, e ritiene inaccettabile che possa restare in Serie A il Brescia, che di punti in classifica ne ha 16. Il presidente ha minacciato che se i presidenti di altre società pensano di poter cancellare con un colpo di spugna gli errori commessi in sede di mercato o di gestione della stagione si sbagliano di grosso: non si devono mai superare i limiti del merito e del buon senso.

Articoli correlati