Benitez: “La squadra ha creato tante occasioni gol”

logo-napoliHiguain in diffida, terza ammonizione per protesta. “Noi diciamo che devono controllarsi, ma non è facile farlo. Parleremo con loro perchè può essere un problema per la squadra”.

Cosa ha detto ad Insigne dopo la partita? Lui è giovane, deve dare il 100% e l’ha fatto, a me interessa questo. La concretezza è una questione di serenità, se si parla troppo del gol subentra l’ansia che è negativa”.

La Roma ha perso. “Noi giochiamo sempre partita per partita, con l’idea che la prossima è sempre la più importante”.

Fernandez ha scavalcato tutte le gerarchie, può essere lui il centrale che cerca il Napoli? “Lui ha la nostra fiducia. L’unico problema è che qui non giocava, ma lo volevano tante squadre ed ora è pronto, attento ed abbiamo un altro centrale di livello. Meglio di lui, o anche di Britos, non è facile trovare in Europa”.

Un acquisto già questa settimana? “Lavoriamo dall’inizio in questo senso. Non facciamo nomi, parliamo con qualcuno, ma la priorità è lavorare con questa squadra”.

I tempi di recupero degli infortunati? “Ogni giocatore ha tempi diversi. Mesto e Zuniga ad esempio un giorno non hanno problemi ed un giorno fastidi, quindi è difficile dire un tempo. Hamsik, Behrami e Reina possono lavorare in campo, vedremo se sarà sufficiente. Non vogliamo rischiare anche se stanno bene”.

Dopo la partita il saluto di tutti alla curva. Il problema è che usciamo da un lato. Volevamo ringraziare tutto lo stadio alla prima partita dell’anno”.

Con Radosevic centrocampo a tre. “É una soluzione per il futuro con un nuovo arrivo? “Ogni partita è diversa dalle altre. Radosevic corre tantissimo e può aiutare la fase difensiva”.

Sulle palle perse: “Sì, perdiamo qualche palla e lasciamo delle ripartenze. Lavoriamo ogni giorno per migliorare fase difensiva, ma ci siamo mossi bene insieme. Devo decidere se giocare con uno più difensivo o offensivo, ma in avanti possiamo fare danni e per questo a volte andiamo avanti così”.

Contento della crescita di Rafael?Non avevo dubbi. Bigon ed il suo staff me l’ha proposto e mi è piaciuto subito. Lo guardiamo ad ogni allenamento e sappiamo il suo valore. Lui è intelligente, giovane ma ha già esperienza”.

Napoli di personalità, ma troppo sciupone nel primo tempo. “Sì, dopo aver fatto il primo gol abbiamo avuto più spazio. Nel primo tempo però abbiamo lavorato bene e siamo mancati solo nella conclusione per fare danno. La squadra ha fatto bene ed i tifosi devono essere contenti di una squadra che crea così tanto”.

[Antonio Gaito – Fonte: www.tuttonapoli.net]