Bologna, licenziato Bagni

Incredibile ma vero, Salvatore Bagni è stato licenziato e ora la tifoseria non sa più a che Santo votarsi, vittima di una società che sta partorendo tanti danni quanto caos. Cacciato Pedrelli, stessa sorte per Bagni che resta consulente di mercato solo due mesi. Reo di aver detto “non ci sono soldi”, Guaraldi e soci non hanno perdonato l’ex giocatore di Perugia e Napoli, ma facendo questo si è raggiunta la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Un mercato povero, una squadra indebolita, l’unica speranza era proprio la figura di Salvatore Bagni, conoscitore di giocatori in tutto il mondo. Si riparte un’altra volta, è da capire con che spirito sarà presa questa decisione da parte della tifoseria che attraverso il web è già inferocita. Chi si dice disposto a “stracciare l’abbonamento” (c’è anche chi rivuole i soldi indietro), chi “augura la B a questa società”, ma a regnare è il malcontento e lo stupore per una decisione tanto assurda quanto incomprensibile.

[Redazione Zero Cinquantuno – Fonte: www.zerocinquantuno.it]