Bonucci: “Vogliamo rendere gli italiani orgogliosi della Nazionale”

80

italia tricolore logo

“Se siamo l’Italia che siamo stati in queste trenta partite, domani sera contro la Spagna ci toglieremo una grande soddisfazione”

LONDRA – Alla vigilia di Italia-Spagna, semifinale di Euro 2020,  Leonardo Bonucci é intervenuto in conferenza stampa al fianco del CT Roberto Mancini. Il centrale ha subito parlato di Morata, suo compagno di squadra alla Juventus e domani avversario in campo: si é detto vicino a lui per le critiche ricevute in questi giorni, non meritate perché é “una persona squisita, un bravo ragazzo, un grande giocatore, un bravo padre e un amico. E’ un attaccante totale, ha inserimento, copertura, è uno dei migliori centravanti del mondo“.

Passando a parlare della vigilia, Bonucci ha detto che non la sente ancora emotivamente. Sicuramente occorrerà fare una grande prestazione, di vivere questa gara con trasporto e umiltà, per portare a casa il risultato. La Spagna é una squadra in crescita: “Dovremo fare attenzione ai loro movimenti senza palla, servirà una grande fase di non possesso da parte di tutti”.

Bonucci ha detto di avere un ricordo amaro della finale di Kiev, dove erano arrivati con le pile scariche,  corto di fiato e di idee e il risultato fu giusto. Domani sarà una gara aperta perché entrambe le squadre vorranno mettere in campo la propria idea di gioco. “Dovremo stare attenti alle loro riconquiste e ai giocatori di qualità che hanno davanti”. Luis Enrique ha dato alla Spagna idee precise. In questo Europeo la Spagna è stata criticata, lui ha fatto scudo alla squadra unendo ancora di più il gruppo. “Quando incontri una Nazionale così forte a livello mentale, la gara nasconde insidie. Se siamo l’Italia che siamo stati in queste trenta partite, domani sera ci toglieremo una grande soddisfazione”.

Vuoi per l’infortunio di Chiellini vuoi per la pandemia e un po’ per qualche mio acciacco, con il compagno di squadra ha giocato poco insieme però ha sottolineat che si conoscono a memoria e quindi viene tutto più naturale. “Insieme ci dividiamo i compiti, anche come leadership: così diamo il massimo in ogni partita”.

Su Immobile in terra e che poi si è rialzato Bonucci ha detto che il gruppo lo ha un po’ deriso ma probabilmente a gioia di un gol fa passare qualsiasi dolore. ”

Infine Bonucci ha detto che l’Italia intrapreso un’idea di gioco preciso: vuole condurre la partita, sapendo sempre  reagire e mettendo in difficoltà gli avversari. “Vogliamo dare tutto per rendere orgogliosi gli italiani della Nazionale e vogliamo dedicare la finale a Leonardo Spinazzola: perderlo è stato un colpo duro ma anche stamattina ci ha dato forza. Glielo dobbiamo”.

Articoli correlati