Calciomercato del giorno 7 marzo 2017: Baccaglini é il nuovo presidente del Palermo

225

PALERMO – La notizia del giorno é il cambio al vertice del Palermo. Dopo le dimissioni di Zamparini, il club rosanero ha annunciato il nuovo presidente. Ecco quanto si legge nella nota ufficiale:

“L’U.S. Città di Palermo comunica che il nuovo Presidente è Paul Baccaglini. Paul ha conosciuto Zamparini l’anno scorso in occasione della trattativa con Cascio. Paul ed il suo fondo hanno manifestato, dopo la rinuncia di Cascio, interesse per la acquisizione del Palermo Calcio e la realizzazione degli impianti sportivi. Si è raggiunto un accordo contrattuale dove il signor Paul, in proprio e quale membro fondatore e rappresentante di INTEGRITAS Capital, ha concordato tramite società che lui indicherà entro il 19/4/17 l’acquisto del 100% delle quote del Palermo Calcio. Il cui trasferimento dovrà avvenire entro il 30/4/17. Il Presidente Paul ha assicurato un programma con la copertura finanziaria per lo sviluppo del progetto sportivo legato a quello tecnico per la costruzione del nuovo stadio e del centro sportivo”.

Calciomercato del giorno 7 marzo 2017: le ultime notizie live sulle trattative in Italia

Le voci del giorno

calciomercato live
Calciomercato del giorno 7 marzo 2017: le ultime notizie live sulle trattative in Italia

Nonostante un contratto in scadenza soltanto a giugno del 2020, l’attaccante classe ’91 Mattia Destro potrebbe lasciare il Bologna già alla fine di questa stagione, per lui opaca. Tra i nomi dei possibili sostituti compaiono quelli di Ante Budimir e di Diego Falcinelli del Crotone, entrambi classe ’91. Ma anche quelli di Alberto Paloschi dell’Atalanta, classe ’90 e di Filip Djordjevic, classe 87.

Frank Kessié, centrocampista classe ’96 dell’Atalanta, sembra sempre più vicino a diventare un nuovo calciatore della Roma. La trattativa tra le due società potrebbe concludersi senza l’inserimento nell’affare di contropartite tecniche.

Potrebbe invece lasciare la società giallorossa Antonio Rudiger. Il difensore tedesco classe ’93 piace a Chelsea, Manchester City e Manchester United, che sarebbero disposte a tirare fuori 30 milioni di sterline.

Le clausole rescissorie

La Sampdoria sta lavorando per “blindare” Patrick Schick. La società blucerchiata é pronta a rinnovare il contratto del giocatore ed inserire una clausola rescissoria da 40 milioni di euro per scoraggiare le pretendenti. A gennaio la Fiorentina aveva provato ad accappararselo offrendo 15 milioni. Ora l’attaccante classe ’96 é nel mirino di Inter e Juventus. Da qui la decisione del presidente Ferrero. Clausola rescissoria da 70 milioni di euro, valida però, soltanto all’estero, anche per il contratto in essere di Piotr Zileinski, centrocampista del Napoli. É questa la volontà del Presidente De Laurentiis.

Articoli correlati