Prove tecniche di salvezza: il calciomercato estivo delle neopromosse

370

Dopo aver conquistato la promozione SPAL, Verona e Benvento cercano gli acquisti giusti per restare in A. La speranza è di emulare il Crotone

MILANO – Una promozione in massima serie è di fatto divisa in due parti. La prima, quella più bella, è la volata verso la Serie A. Dominando il campionato, giocandosela fino all’ultima giornata con un avversario temibile o vincendo il mini torneo dei playoff. Comunque arrivi la promozione è sempre portatrice di emozioni forti e di gioia. Adesso la parte più difficile: restare in Serie A. Smaltita la sbornia promozione SPAL, Verona e Benevento iniziano a lavorare sulla squadra che verrà. Tra giocatori e caccia degli ultimi ingaggi della carriera e giovani promesse vogliose di mettersi in mostra il mercato è appena iniziato. L’obiettivo è fare come il Crotone di Nicola, costruire una squadra capace di salvarsi senza spendere cifre impossibili.

La SPAL riparte dal bomber Antenucci

Non è detto che per rafforzare una squadra si debba per forza andare a prendere qualcuno dall’esterno. Spesso anzi è importante riuscire a confermare i giocatori che sono già in squadra. Da questo presupposto è partita la SPAL che a breve dovrebbe annunciare il rinnovo di Mirko Antenucci. L’attaccante è stato uno dei pilastri della promozione con 18 gol e 7 assist nello scorso campionato e a trentatré anni si trova ad avere la prima vera occasione in Serie A.

Oltre al rinnovo di Antenucci per il momento a Ferrara sembrano pochi i movimenti alla voce entrate, per certo però si sa che la dirigenza spallina è alla ricerca di un attaccante di categoria da affiancare a Floccari e allo stesso Antenucci. I nomi più caldi in questo momento sono quelli di Paloschi, esubero da un milione netto a stagione nella Bergamo nerazzurra e Iemmello del Sassuolo che con l’arrivo di Bucchi potrebbe diventare di troppo.

Il problema di Paloschi è proprio l’ingaggio, decisamente troppo elevato per una squadra come la SPAL. Si potrebbe optare per un prestito annuale con l’Atalanta impegnata a pagare metà stipendio del calciatore. L’opzione non è molto gradita alla Dea che spera nel vociferato ritorno di fiamma tra Paloschi e il Chievo. Più accessibile la pista Iemmello, il neroverde guadanga 300 mila euro, è forte però la concorrenza del Benevento sul giocatore.

Verona sogna Cassano e Kean

Viaggia più spedito invece il mercato del Veorna. I gialloblu hanno già preso Cherubin e Zuculini dal Bologna, Brosco dal Latina e Fossati dal Cagliari. Adesso è partita la caccia al nome grosso. Voci abbastanza insistenti parlano di un interesse della società veneta per Antonio Cassano, magari sula scia del colpo Toni di qualche anno fa che sulle sponde dell’Adige visse una seconda giovinezza vincendo addirittura la classifica marcatori della Serie A.

L’altro nome forte è invece quello di un giovane rampante, Kean della Juventus. Primo millennials a debuttare in Champions League e primo a segnare una rete nei maggiori campionati europei. Stimmate da campione insomma per un nome che ha superato la concorrenza dei vari Ricci, Caprari e Avenatti tra le preferenze della dirigenza veronese.

Benevento tra conferme e obiettivi

A Benevento il primo passaggio dopo la promozione è il prolungamento di contratto per mister Baroni. Prolungamento sul quale non dovrebbero sorgere problemi. Messa a posto la casella allenatore si penserà al mercato. Primi obiettivi sono trattenere il portiere Cragno che dovrebbe essere riscattato. Il Cagliari ha però l’opzione per il controriscatto. A quel punto la cessione sarebbe inevitabile. Nel caso però il Cagliari non la esercitasse potrebbe essere intavolata una trattativa col Napoli per il giocatore.

L’offerta partenopea ai rossoblu era di cinque milioni più Sepe. Offerta che potrebbe stuzzicare non poco la fantasia dei dirigenti giallorossi. Altri giocatori che si cerca di confermare, almeno per un anno, sono il terzino Venuti (Fiorentina) e l’attaccante Puscas (Inter). Non impossibile rinnovare entrambi i prestiti. In seguito si passerà alla voce acquisti. Obiettivo numero uno Pietro Iemmello del Sassuolo, sul quale però è forte la concorrenza della Spal.