Campedelli: “Budan in campo prima di Natale”

A circa un terzo della stagione il presidente Igor Campedelli ha fatto un “micro bilancio” come lui stesso l’ha definito: “Non ho mai pensato di cambiare Ficcadenti, anche se ci sono stati certi passaggi (come a Catania e a Udine) che non mi sono piaciuti. Ultimamente ho visto la squadra in crescita, anche rispetto all’inizio di stagione. È vero, nelle ultime partite ci siamo mossi molto bene fino al limite dell’area senza riuscire a finalizzare, ma non dimentichiamo che il Cesena ha una sua identità che passa attraverso il bel gioco. Il nostro obiettivo non è avere il migliore attacco del campionato, ma il raggiungimento della salvezza che ci giochiamo in un campionato a parte con altre 6-7 squadre”.

Anche contro la Fiorentina si è però sentita la mancanza di uno stoccatore là davanti, ma Campedelli difende Bogdani: “Tra gli attaccanti che si sono trasferiti quest’estate e che hanno fatto almeno tre gol ci sono solo Cavani, Pinilla e il nostro Bogdani, al quale bisognerebbe fare un monumento sia per le reti segnate, sia per l’impegno e l’abnegazione fin qui dimostrati. Il nostro gioco prevede non solo le incursioni dell’attaccante centrale, ma anche delle ali e delle mezzali e infatti sia Jimenez che Parolo hanno già firmato un paio di gol a testa. Dobbiamo stare vicini ai giocatori che abbiamo e che stanno dando tantissimo alla causa del Cesena e quindi non ha senso parlare di chi non c’è. Questo però non significa che non ci pensiamo: l’attuale organico ha dimostrato di potere puntare alla salvezza, ma se a gennaio ci sarà la possibilità siamo pronti a migliorarlo con qualche ritocco”.

In attesa della riapertura del mercato tante attese sono riposte su Budan e dal presidente arrivano buone notizie: “Budan è clinicamente guarito, ora deve solo ritrovare la condizione per la partita e già nell’ultimo allenamento prima della Fiorentina ha disputato una partitella con i compagni e da questa settimana è a tutti gli effetti rientrato in gruppo. In questi mesi ha lavorato tantissimo e ha dimostrato di essere un giocatore intelligente, sono sicuro che prima di Natale lo vedremo in campo”. Ultima battuta per Malonga: “La sua esclusione ha il solo scopo di recuperalo e ci stiamo provando con le buone e con le cattive”.

[Giovanni Guiducci – Fonte: www.tuttocesena.it]