Cassano: “Voglio finire la carriera qui. Alla Samp mi sento un Re”

Antonio non concede interviste spesso, ma quando lo fa non si risparmia di certo. E’ un Cassano a tutto campo quello che si concede alla Gazzetta dello Sport: dalla Nazionale a Balotelli, passando per Del Neri e, naturalmente, per la sua Sampdoria. Di seguito sono riportati i passaggi principali dell’intervista, con tutti gli argomenti principali trattati da Fantantonio.

“La Nazionale? Prandelli ha detto cose fantastiche, riempiendomi d’orgoglio. L’ho ringraziato perché non tutti hanno il coraggio di puntare su uno come me. Non me l’aspettavo. E’ stato così in privato ma anche davanti al gruppo, in allenamento. Lippi? Basta parlarne. Lui è a casa, io in Nazionale. Tutti felici così”.

“La partenza di Balotelli per l’Inghilterra? L’Inter non perde nulla, ha così tanti campioni… Al calcio italiano, invece, viene a mancare un giocatore importante. Ma anche un bravo ragazzo. Sono amico di Mario, è un pezzo di pane. Ha solo degli atteggiamenti che vanno un po’ smussati. Lasciamolo crescere, vedrete che fra tre o quattro anni certe cose non le farà più”.

“Possibilità che io vada all’Inter? Da parte mia le probabilità sono uguali a zero. Se il presidente Garrone la pensa diversamente questo non lo so. Il rapporto tra me e Moratti è forte da una decina d’anni. Lo stimo molto e lui parla sempre benissimo di me. Ma voglio finire la carriera qui. Alla Samp sto bene, mi sento un re”.

“Dubbi in caso di mancato superamento dei preliminari di Champions? Garrone se volesse potrebbe comprarsi l’Italia intera. Ma sui conti della Samp si tiene. E’ una persona equilibrata. Ed è giusto così. Ma ripeto: voglio rimanere a Genova”.

“La scelta di Di Carlo un azzardo o una certezza? Una certezza, ottima scelta. In primis è una brava persona. Poi dovunque è andato ha fatto bene: Mantova e due miracoli con il Chievo”.

“Se mi piace la Juve di Del Neri? Assolutamente sì. In questo momento Inter e Juve partono alla pari per lo scudetto. Del Neri è un grande, la squadra che gli stanno costruendo è perfetta per le sue idee. Vedrete che a maggio se non è avanti starà lì con l’Inter. Dietro, a pari merito, vedo Roma e Milan”.

[Nicolò Valle – Fonte: www.sampdorianews.net]