Catania-Napoli, la chiave tattica: Contro il 4-3-1-2 un Napoli formato Samp

Il Napoli riparte dal “Massimino” di Catania per affrontare gli uomini di Giampaolo. La squadra etnea gioca con un 4-3-1-2 molto accorto. L’ex tecnico del Siena è molto attento alla fase passiva di gioco, affidando alle ripartenze di Ricchiuti e Mascara la fase attiva con Maxi Lopez riferimento offensivo. L’ex fantasista del Rimini sarà libero di agire da trequartista alle spalle di Lopez con Mascara largo a sinistra. Ricchiuti, con i suoi movimenti verso le corsie, sarà l’uomo dal compito di creare superiorità numerica sulle fasce. Nello specifico, le sovrapposizioni da sinistra di Capuano, maggiori rispetto a quelle di Potenza, unite alla presenza di Mascara sulla sinistra, proietteranno il Catania a spingere sulla zona mancina del campo. In tal senso, gli uomini di Mazzarri dovranno prestare molta attenzione alla propria zona destra in fase di non possesso. Su tutti Pazienza, Grava e Maggio con l’ausilio di Hamsik, dovranno evitare l’inferiorità numerica sul centrodestra della metà campo partenopea.

In fase attiva, il Napoli dovrebbe trovare maggiori spazi sulle corsie. Hamsik e Lavezzi, esterni offensivi del 3-4-3 potrebbero giovarsi degli spazi concessi solitamente sulle fasce dalle compagini schierate con il 4-3-1-2. Il modulo degli etnei, infatti, è lo stesso adottato dalla Samp di Di Carlo nella sfida vinta a Genova dagli azzurri. In quella gara si è distinto particolarmente Lavezzi, sempre libero di agire sul centrodestra offensivo del Napoli. Oltre ad Hamsik e Lavezzi, gli azzurri dovrebbero trovare più campo a sinistra con Dossena piuttosto che a destra con Maggio. L’ex udinese, infatti, affronterà Potenza che assume solitamente un atteggiamento più attendista rispetto a Capuano, sistemato sulla corsia opposta di fronte a Maggio.

CATANIA (4-3-1-2): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Izco, Biagianti, Delvecchio; Ricchiuti; Maxi Lopez, Mascara. All. Giampaolo

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Grava, Cannavaro, Campagnaro; Maggio, Gargano, Pazienza, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. All. Mazzarri

[Marcello Pelillo – Fonte: www.tuttonapoli.net]