Catania: Nessun Pro, Testa al Brescia

Pro – Questa volta la voce PRO non ce la sentiamo di metterla. Scusateci.

Contro – Una partita così brutta del nostro Catania non la si vedeva da diverso tempo. 3 gol sulla saccoccia, due espulsioni ingenue, a Cagliari è andato in scena un Catania da film horror! Ogni passaggio è andato a vuoto, l’attacco composto da Maxi Lopez e Morimoto è sembrato a tratti collegato su un altro canale, la difesa ha fatto diventare un modesto Nenè il nuovo Van Basten. Le due espulsioni, poi, la ciliegina (amara) sulla torta preparataci dai sardi: prima Martinho e poi Morimoto, vale a dire due dei giocatori più corretti del Catania. Non ce l’aspettavamo, non da loro, un incubo! Se provate a rileggervi tutte le dichiarazioni pre-partita dei nostri giocatori (Gomez: “A Cagliari ci rialzeremo”; Potenza: “Volete i punti o il bel gioco?”; Carboni: “La sconfitta contro la Juventus è stato solo un caso isolato”) vi rendete conto quanto la sconfitta sia ancora più amara: da (sperato) riscatto…a tracollo.

Su Di positivo c’è solo che adesso potremmo finire l’anno con una partita sulla carta agevole. Il Brescia non è uno squadrone ed avrà alcuni assenti di primo livello (Zebina squalificato, Caracciolo e Cordova out?). Meglio archiviare in fretta quanto fatto contro la Juventus e contro il Cagliari. “Su” non ci va nessuno in questa partita contro il Cagliari. “Su” ci andiamo noi tifosi che non perdiamo mai la speranza.

Giù

Trovarne uno che abbia fatto peggio degli altri è impresa davvero difficile. Se dobbiamo dire un nome, facciamo quello di Maxi Lopez. Dove è finito il Lopez dello scorso anno? Se fino a due partite fa c’era la “scusante” di essere mal servito e di essere totalmente isolato in attacco, adesso che Giampaolo gli ha affiancato un baldo giovane lui non riesce ad esplodere. Anzi, implode. Lento, impacciato, nervoso. E’ passato da “galina de oro” a “galina spara salve”. Spinesi fu messo in croce alcuni anni fa per molto meno, e il gabbiano aveva una storia importante dietro le sue spalle. Probabilmente a gennaio rimarrà a Catania, ma non tanto perche Lo Monaco lo blinderà, quanto perché le pretendenti dell’argentino stanno scappando…

[Diego Vitale – Fonte: www.mondocatania.com]