Cesena-Napoli, le probabili formazioni: scelte obbligate per Mazzarri

Ci siamo. Il Napoli inizia il suo campionato al “Manuzzi” contro un Cesena che parte con grande entusiasmo dopo una campagna acquisti di primo livello che fa sognare ai tifosi qualcosa di più di una salvezza anticipata.

Giampaolo deve fare a meno di Martinho, Rennella, Rodriguez indisponibili mentre Antonioli è in dubbio ma ha comunque una grande abbondanza in ogni reparto. Linea difensiva con Von Bergen e Rossi centrali, Comotto a destra e Lauro a sinistra. A centrocampo Parolo, Colucci e Candreva. In attacco il tridente Eder, Mutu e Ghezzal, quest’ultimo in vantaggio su Martinez non ancora al top della condizioni ma in panchina ci saranno anche elementi come Bogdani e Malona.

L’infortunio di Britos costringerà Mazzarri a riproporre Britos sul centro-sinistra in una difesa comunque collaudata nella scorsa stagione con Cannavaro e Campagnaro. Sottlineata da più parti la grande abbondanza a centrocampo con la riconferma di Gargano e gli arrivi di Inler, Dzemaili e Donadel e invece Mazzarri deve far fronte alla squalifica dell’uruguayano e ad un problema fisico rimediato dall’ex viola. Quindi scelte obbligate con la coppia Svizzera con Maggio a destra e Dossena a sinistra. In attacco Hamsik e Lavezzi in supporto a Cavani. Curiosità per le scelte del tecnico anche per la panchina: se Pandev è una carta importante da giocare a gara in corso e Santana è molto probabile in panchina, Lucarelli per caratteristiche potrebbe essere preferito a Mascara che può scivolare in tribuna con Chavez e Dezi.

CESENA (4-3-3): Antonioli; Comotto, Von Bergen, Rossi, Lauro; Parolo, Colucci, Candreva; Eder, Mutu, Ghezzal. A disposizione: Ravaglia, Ceccarelli, Benalouane, Guana, Malonga, Bogdani, Martinez. All. Giampaolo

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Dzemaili, Dossena; Hamsik, Lavezzi, Cavani. A disposizione: Rosati, Grava, Fernandez, Zuniga, Santana, Pandev, Lucarelli. All. Mazzarri

ARBITRO: Bergonzi (Giordano – Ghiandai 4°uomo: Giannoccaro)

[Antonio Gaito – Fonte: www.tuttonapoli.net]