Champion’s League, Bayern Monaco-Barcellona 4-0: Mueller apre e chiude la festa tedesca

watch-uefa-champions-league-live-streamVeniva dato per favorito ma un Bayern Monaco così dominante, così più forte non se lo aspettava nessuno, Neuer non ha mai dovuto fare un intervento decisivo. All’Allianz Arena finisce 4-0 contro un Barcellona irriconoscibile che ha ampiamente meritato la batosta che ha pagato un Messi completamente fuori partita.

Non ci sono sorprese nell’undici scelto da Heynckes, al posto dello squalificato Mandzukic c’è Gomez. Dall’altra parte torna titolare Messi affiancato da Pedro e Sanchez con Villa che si siede in panchina. Fuori dai titolari anche Fabregas e Abidal, con il giovane Bartra che affianca Piquè al centro della difesa.

La prima occasione arriva dopo solo due minuti, incursione di Robben e palla in profondità per Javi Martinez che gliela ridà di tacco, l’olandese però tira addosso a Victor Valdes invece di servire Gomez tutto solo al centro dell’area. I tedeschi attenti e concentrati, non lasciano nulla al Barcellona. I blaugrana rispondono facendo un gran pressing. Al 15′ primo episodio da moviola, il tiro di Lahm viene deviato in corner dalla mano di Piquè, il braccio è largo e il rigore poteva starci.

Il Bayern sta meglio in campo e viene premiato al 24′, cross di Robben e sponda di Dante per Muller che arriva sul secondo palo e di testa batte Victor Valdes per un vantaggio tutto sommato meritato.La squadra di Vilanova prova a rispondere subito ma sul cross di Pedro è provvidenziale l’intervento di Dante che la manda in angolo anticipando Messi (sarà l’unico pericolo per la difesa tedesca). Al 31′ altro episodio contestato in area spagnola, sempre da corner colpo di testa di Dante che trova la mano di Sanchez, anche qui molto dubbi ma l’arbitro Kassai lascia correre. Il Bayern chiude il primo tempo da assoluto padrone del campo mentre Messi recuperato in extremis è totalmente fuori dalla partita.

La ripresa comincia ma la musica non cambia, al 49′ ancora da corner sponda di Muller e gol di Gomez per un replay della prima rete, da rivedere l’uscita Valdes ma soprattutto difesa disastrosa del Barcellona. Il Bayern può far male ogni volta che decide di affondare, in pochi minuti prima Ribery e poi Robben sfiorano il tris. Nel Barça nè Xavi e nè Iniesta trovano mai la giocata giusta, Messi sembra troppo condizionato dall’infortunio ma Vilanova non cambia nulla. Invece il primo cambio lo fa Heynckes che al 70′ toglie Gomez e inserisce Luiz Gustavo, cambio difensivo e di contenimento.

Contentimento solo apparente perchè due minuti dopo Robben mette il sigillo sulla partita, dribbling su Jordi Alba e palla alle spalle di Valdes, pesa sull’azione un netto fallo di Muller che fa blocco su Jordi Alba, arbitraggio veramente scadente per una semifinale di Champions.

Il Barcellona non c’è proprio e al 79′ Muller potrebbe fare il poker ma è bravo Valdes a chiudere in uscita. Il tedesco che sembra dover uscire, però non sbaglia una seconda volta realizzando la doppietta che mette in ginocchio gli avversari. Schweinsteiger scende di potenza e scarica su Alaba che dalla sinistra mette in mezzo per Muller che anticipa tutti e chiude probabilmente il discorso qualificazione. Questa volta Muller esce veramente per prendersi i meritati applausi, al suo posto dentro Pizarro. C’è spazio nel finale anche per Shaqiri per Ribery.

La partita si chiude con il nervosismo dei catalani che si prendono tre cartellini gialli in pochi minuti con Xavi, Jordi Alba e Sanchez.

Per il Barcellona serata da dimenticare sui cui pesano tantissimi alcuni errori macroscopici di una difesa veramente impresentabile. Molti dubbi anche sulla gestione di Vilanova, fare il primo cambio all’85′ (Villa per Pedro) già sotto di quattro gol dimostra una reazione veramente lenta a quello che succede in campo, tenere in panca gente come Fabregas è un vero spreco. Pensare ad una rimonta tra sette giorni al Camp Nou dopo quello visto stasera è un qualcosa che va fuori da ogni logica e da ogni realtà.

TABELLINO:

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Dante, Alaba; Javi Martinez, Schweinsteiger; Robben, Mueller (38′ st Pizarro), Ribery (44′ st Shaqiri); Gomez (26′ st Luiz Gustavo). A disp.: Starke, Van Buyten, Rafinha, Tymoshchuk. All.: Heynckes

Barcellona (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Pique, Bartra, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Sanchez, Messi, Pedro (38′ st Villa). A disp.: Pinto, Abidal, Montoya, Thiago Alcantara, Song, Fabregas. All.: Vilanova

Arbitro: Kassai (Ung)

Reti: 25′ Mueller, 4′ st Gomez, 28′ st Robben, 37′ st Mueller

Ammoniti: Gomez, Javi Martinez, Schweinsteiger (Bay), Bartra, Sanchez, Jordi Alba (Bar)

[Francesco Ragosta – Fonte: www.goalnews24.it]