Champions, Luis Enrique: “Ho piena fiducia nei miei giocatori”

118

Il tecnico del Barcellona ha parlato in conferenza stampa in vista dell’andata dei quarti di Champions contro l’Atletico in casa.

BARCELLONA – Luis Enrique difende se stesso e il suo Barça. Alla vigilia della sfida di Champions contro L’Atletico l’allenatore del Barcellona ha respinto le critiche seguite alla sconfitta di sabato nel Clasico per il cambio di Rakitic, le difficoltà di adattamento di Arda Turan, la posizione di Messi nel Clasico e l’opacità del tridente. “Si vince e si perde tutti insieme, siete voi giornalisti che vi fissate su un particolare o un una prestazione singola. Col Madrid abbiamo fatto un’ora spettacolare contro un avversario che è quasi tanto forte come noi e lotta per gli stessi obiettivi, poi abbiamo commesso qualche errore perché i giocatori non sono macchine. Turan è entrato nel peggior momento della gara e non ha colpe”Champions, Luis Enrique: "Ho piena fiducia nei miei giocatori"

Messi? “A me la sua gara è piaciuta. Se non ci ascoltasse Simeone direi dove giocherà domani, se centrale come con il Madrid o più sulla destra, però permettetemi di tenerlo per me”. 

Luis Enrique ha vinto le sue 6 sfide con l’Atletico da quando è sula panchina del Barça e ha mostrato grande ottimismo: “Nella vita tutto può succedere, domani può piovere o nevicare. Chiaro che l’Atletico ci può eliminare, però dovrà fare due grandi partite. Detto questo non ci aspettiamo una sfida facile, soprattutto al ritorno sarà molto complicato. L’Atletico ha un’idea di gioco precisa e non negoziabile, come noi. E io ho fede cieca nei miei giocatori. Siamo la miglior squadra della Liga. Ora dobbiamo confermarlo con 7 vittorie in campionato e eliminando l’Atletico in Champions”.

Insieme all’ ex allenatore della Roma, ha parlato anche Piquè“La sconfitta con il Madrid è già dimenticata. Nessuno strascico. Sono super convinto che vinceremo la Liga, che vinceremo la Copa del Rey e che arriveremo alla finale della Champions a Milano. Col Madrid abbiamo dominato per un’ora, poi abbiamo commesso alcuni errori e abbiamo perso. Non lo facevamo da 39 partite, prima o poi doveva succedere. Ora affrontiamo l’Atletico e speriamo di chiudere l’andata con un vantaggio significativo. Dipende tutto da noi: se teniamo la palla e la facciamo circolare in maniera rapida siamo praticamente inarrestabili. Abbiamo una gran voglia di giocare e sono sicuro che domani torneremo a vedere il Barça delle grandi notti. Abbiamo vinto il Triplete e vogliamo vincerlo di nuovo. È una grande sfida e siamo qui per questo”. Piqué si è esposto anche su Neymar: “Per me resta qui. Lo conosco e sono sicuro che non se ne andrà. Punto”. 

Fonte foto: sito ufficiale Fc Barcelona

Articoli correlati