Chievo-Genoa 0-1, il tabellino: decide Laxalt nel finale

Chievo-Genoa: risultato tabellino in tempo realeIl tabellino di Chievo-Genoa 0-1 il risultato finale, gli ospiti vincono nel finale grazie al gol di Laxalt. Preoccupante la situazione del Chievo, sempre più vicino alla zona calda. 

VERONA – Nell’incontro valido per la ventiquattresima giornata di Serie A il Genoa vince in quel di Verona battendo il Chievo 1-0. Successo meritato per la compagine di Ballardini al cospetto di un Chievo senza idee e in una condizione fisica preoccupante cosi come la classifica. Con questi tre punti il Genoa sale a quota 27 mentre i clivensi restano al sedicesimo posto con 22 punti.

RISULTATO FINALE: CHIEVO-GENOA 0-1 (primo tempo 0-0)

IL TABELLINO

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Gobbi, Gamberini, Bani, Depaoli, Bastien, Radovanovic, Giaccherini (60′ Castro), Birsa (76′ Gaudino), Inglese (61′ Pellissier), Meggiorini. Allenatore: Rolando Maran

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Pedro Pereira, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark (76′ Bessa), Laxalt; Pandev, Galabinov (46′ Lapadula) Allenatore: Davide Ballardini

Reti: 91′ Laxalt (G)

Ammonizioni: Spolli (G), Castro (C)

Espulsioni:

Recupero: 1′ nel primo tempo, 3′ nel secondo tempo

Stadio: Marc’Antonio Bentegodi

Chievo-Genoa 0-1, il tabellino: decide Laxalt nel finale

La squadra di Maran è reduce da tre sconfitte di fila e in classifica, dopo un avvio di stagione dignitoso, è precipitata al quindicesimo posto con 22 punti, a cinque lunghezze dalla zona calda della classifica. Diametralmente opposto il percorso del Grifone che con Ballardini in panchina sta vivendo una “seconda giovinezza”. I dati parlano chiaro. In tredici partite sono stati portati a casa 18 punti: nel medesimo periodo preso in considerazione meglio hanno fatto soltanto Napoli e Juventus (28 punti), Udinese (21) e Atalanta (20). Inoltre, con 25 reti incassate, il Genoa vanta la quinta miglior difesa del campionato.

In casa rossoblu, dopo la vittoria di lunedì scorso sul campo della Lazio, il morale è alle stelle ma i giocatori sono consapevoli che la strada verso una salvezza tranquilla è ancora lunga e che è necessario mantenere sempre, partita per partita, la stessa concentrazione dell’Olimpico. La gara è stata affidata al signor Gavillucci della sezione di Latina. Dobosz e Passeri saranno gli assistenti, con Illuzzi come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Calvarese e Saia. Sono 9 i precedenti a Verona tra le due compagini, con il bilancio di 4 successi per i padroni di casa, 2 pareggi e 3 affermazioni degli ospiti. L’ultima sfida risale al dicembre 2016 quando terminò a reti inviolate. Segno “X” anche nella gara di andata quando finì 1-1: al gol di Laxalt rispose Hetemaj.

Qui Chievo

Maran dovrà rinunciare Cacciatore, fermato dal Giudice sportivo, e dovrà valutare le condizioni di Tomovic, che lamenta un problema muscolare. Recupera, invece, Castro, che ha scontato la giornata di squalifica, ma potrebbe essere costretto a lasciare il posto al neo acquisto. Gli altri dubbi di formazione riguardano la scelta tra Jaroszynski e Gobbi e quella tra Meggiorini e Cesar e Pucciarelli: al momento parrebbero in vantaggio i nomi indicati per primi nei relativi ballottaggi. Possibile modulo 4-3-1-2. Quindi, Sorrentino tra i pali e retroguardia composta dalla coppia centrale Bani-Gamberini e da Depaoli e Jaroszynski sulla fasce. In mezzo al campo Giaccherini, Radovanovic, Hetemaj. Davanti Inglese a sostegno dell’unica punta Meggiorini.

Qui Genoa

Ballardini non avrà a disposizione lo squalificato Rossettini mentre recupera Spolli, che ha già osservato il turno di stop. Dovrà piuttosto fare i conti con l’infermeria perchè nel corso della settimana, agli infortunati Giuseppe Rossi e Miguel Veloso si sono aggiunti anche Izzo, Aleandro Rosi e Taarabt. Da scegliere chi mandare in campo tra Luca Rigoni e Medeiros e tra Galabinov e Lapadula: al momento i nomi indicati per primi nei relativi ballottaggi sarebbero preferiti. Probabile modulo 3-5-2. Quindi, Perin tra i pali e difesa a tre composta da Biraschi, Rossettini e Zukanovic. A centrocampo Rosi e Laxalt sulle corsie esterne, in cabina di regia il giovane Omeonga affiancato da Bertolacci e Luca Rigoni. Davanti la coppia formata da Galabinov e Pandev.

LE PROBABILI FORMAZIONI

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Gamberini, Jaroszynski; Giaccherini, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Inglese, Meggiorini. A disposizione: Seculin, Cesar, Tomovic, Gobbi, Dainelli, Castro, Rigoni N., Gaudino, Bastien, Pucciarelli, Stepinski, Pellissier. Allenatore: Maran

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Pereira, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Galabinov, Pandev. A disposizione: Lamanna, Zima, Gentiletti, Migliore, El Yamiq, Cofie, Omeonga, Medeiros, Lazovic Bessa, Lapadula. Allenatore: Davide Ballardini

Arbitro: Claudio Gavillucci della sezione di Latina

Assistenti: Dobosz – Passeri

Quarto uomo: Illuzzi

Var: Calvarese

Avar: Saia

Stadio: Marc’Antonio Bentegodi di Verona