Sampdoria-Verona 2-0, il tabellino: i blucerchiati volano

Sampdoria-Verona: risultato e tabellino in tempo realeIl tabellino di Sampdoria-Verona 2-0 il risultato finale, reti di Barreto e Quagliarella nella seconda frazione di gioco.

GENOVA –  Nel match valido per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A la Sampdoria batte il Verona 2-0 e vola in classifica. Succede tutto nel secondo tempo con i padroni di casa che passano grazie al gol colpo di testa di Barreto e chiudono il tutto con un rigore di Quagliarella. Con questo successo i liguri salgono a quota 41 in classifica mentre il Verona resta nella zona calda.

RISULTATO FINALE: SAMPDORIA-VERONA 2-0 (primo tempo 0-0)

IL TABELLINO

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto (87′ Verre), Torreira, Linetty; Caprari (72′ Alvarez); Quagliarella, Zapata (60′ Kownacki). A disposizione: Krapikas, Tozzo, Anderson, Sala, Alvarez, Tomic, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Kownacki. Tecnico: Giampaolo.

VERONA (4-4-2): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Vukovic, Fares; Aarons (59′ Verde), Buchel (83′ Felicioli), Valoti, Matos; Petkovic (66′ Calvano), Kean. A disposizione: Silvestri, Coppola, Verde, Fossati, Zuculini, Lee, Calvano, Boldor, Bearzotti, Souprayen, Heurtaux, Felicioli. Tecnico: Pecchia.

Reti: 49′ Barreto (S), 85′ Rig. Quagliarella (S)

Ammonizioni: Bereszynski (S), Fares (V)

Espulsioni:

Recupero: 0′ nel primo tempo, 4′ nel secondo tempo

Stadio: Ferraris

Sampdoria-Verona 2-0, il tabellino: i blucerchiati volano

La squadra blucerchiata, dopo il calo registrato nel mese di dicembre, ha ripreso il ritmo che a inizio stagione l’aveva messa in luce come squadra rivelazione del torneo. Gli otto punti conquistati nelle ultime partite sono il frutto di un ritrovato bel gioco. Ma anche e soprattutto di quella “leggerezza”, di quel “pensare partita per partita” tanto implorati da Mister Giampaolo.

Ora la Samp in classifica è sesta con 38 punti. Ventidue lunghezze in meno per il Verona che alberga in penultima posizione. La squadra di Pecchia sembra non essersi ancora adattata alla massima categoria e l’illusoria vittoria di due settimane fa a Firenze non pare aver scacciato la crisi. Per l’allenatore gialloblu la panchina è a rischio. La gara è stata affidata al signor Pairetto della sezione di Nichelino. Ranghetti e Santoro saranno gli assistenti, con Forneau come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Pasqua e Marrazzo. Sono 61 i precedenti, a Marassi, tra le due compagini, con il bilancio di 24 successi per i padroni di casa, 23 pareggi e 14 affermazioni degli ospiti.

QUI SAMPDORIA – Marco Giampaolo dovrà fare a meno degli squalificati Ramirez e Belec, e dell’infortunato Dennis Praet. Il tecnico blucerchiato dovrà scegliere tra Murru e Strinic e, per sostituire Ramirez, tra Caprari e Alvarez: i nomi indicati per primi nei relativi ballottaggi dovrebbero essere preferiti. Probabile conferma del modulo 4-3-1-2 con Viviano tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Silvestre-Ferrari e da Bereszynski e Murru sulle fasce. A metà campo il trio composto da Linetty, Torreira e Barreto. In attacco la coppia Quagliarella-Duvan Zapata, supportata da Caprari.

QUI VERONA – Dopo i tanti infortuni dei mesi scorsi, l’infermeria conta solo Cerci. Nessun dubbio di formazione per Pecchia che può fare scendere in campo il miglior undici possibile. Probabile il modulo 4-3-3 con Nicolas in porta e retroguardia composta dalla coppia centrale Caracciolo-Vukovic e da Ferrari e Fares sulle fasce. Romulo, Buchel e Valoti in mezzo al capo. Tridente offensivo formato da Kean, Pektovic, Matos.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Silvestre, Ferrari G., Murru, Linetty, Torreira, Barreto, Caprari, Quagliarella, Zapata D.  A disposizione: Tozzo, Tomic, Strinic, Andersen, Sala, Dodò, Verre, Capezzi, Alvarez, Kownacki. Allenatore: Marco Giampaolo.

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas, Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares, Romulo, Buchel, Valoti, Kean, Pektovic, Matos A disposizione: Silvestri, Boldor, Bearzotti, Souprayen, Fossati, Herteaux, Calvano, Fossati, Zuculini F, Zaccagni, Aarons, Verde, Lee. Allenatore: Fabio Pecchia

Arbitro: Luca Pairetto della sezione di Nichelino

Assistenti: Ranghetti – Santoro

Quarto Uomo: Fourneau

Var: Pasqua

Avar: Marrazzo

Stadio: “Luigi Ferraris” di Genova