Cin-cin Acquafresca, Genoa a picco. Il Cagliari sbanca Marassi: 1-0

Basta Acquafresca. Il Cagliari regola a domicilio il Genoa con un gol del suo bomber principe ed espugna Marassi, tornando alla vittoria dopo più di un mese. Risultato giusto, con i rossoblù isolani più determinati e incisivi sottoporta, soprattutto nel primo tempo.

Nessuna sorpresa nella formazione che Donadoni sceglie di mandare in campo a Marassi: a centrocampo le chiavi della manovra sono affidate a Nainggolan, con Missiroli alla sua sinistra e Lazzari sulla trequarti – con Cossu – a sostenere Acquafresca.

Avvio alla camomilla, con il Cagliari più intraprendente nelle prime battute: al 13′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Lazzari colpisce malissimo il pallone a pochi passi dalla porta, calciando di poco a lato. Due minuti dopo rossoblù in vantaggio: splendido traversone di Biondini dalla trequarti, che in piena area pesca Acquafresca, abilissimo a girare di testa alle spalle di Eduardo. In barba all’ipocrita prassi, Bobby – ex dal dente avvelenato – esulta ridacchiando sotto i baffi che non ha: per l’attaccante di scuola Torino è la sesta rete in campionato.

Solo Cagliari in questa fase: prima Perico (tiro dal limite), poi ancora Acquafresca, con una girata al volo su spiovente di Agostini mettono i brividi al portiere lusitano. Cagliari vicinissimo al raddoppio alla mezz’ora, quando Missiroli di testa, ancora su un corner calciato benissimo da Cossu, colpisce la parte superiore della traversa. Il pericolo corso fa svegliare la squadra di Ballardini: Palacio, dopo essersi aperto un varco sulla sinistra, colpisce con violenza di collo esterno, trovando pronto alla risposta Agazzi, abile di pugno a deviare in angolo. I rossoblù padroni di casa prendono coraggio e si fanno vedere con più determinazione dalle parti del portiere isolano: è tuttavia il Cagliari a sfiorare ancora il raddoppio in chiusura di tempo, quando Acquafresca, in contropiede, tarda troppo il passaggio a Nainggolan, solo in area di rigore.

Cagliari che parte con piglio autoritario anche nella ripresa: al 56′ uno-due tra Acquafresca e Lazzari, che a tu per tu con Eduardo fa partire un pallonetto che si perde oltre la traversa. Un minuto dopo, sugli sviluppi di un angolo, Canini colpisce di testa con Milanetto che – dopo un’uscita a vuoto dell’estremo difensore genoano – salva sulla linea. Poco prima, scintille tra Agostini e Palacio a palla lontana: Giacomelli, all’esordio in serie A, ammonisce entrambi.

Ballardini prova a far cambiare marcia alla sua macchina, inserendo Paloschi (una punta) al posto di Milanetto, un centrocampista: il Genoa passa dunque al 4-3-3. Al 70′ grande occasione per il Grifone: straordinario cambio di gioco da cinquanta metri di Dainelli, che imbecca perfettamente l’argentino Palacio, il cui diagonale si spegne a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Agazzi. Donadoni cambia: esce Lazzari (miglior prestazione stagionale) per Laner, con Missiroli che avanza di venti metri a ridosso di Acquafresca. Il bomber rossoblù lascia il campo per Ragatzu, con Pisano che al 90′ rileva Missiroli: Donadoni passa al 4-4-1-1, con il duo ex Albinoleffe Perico-Laner sulle fasce di centrocampo. Il Genoa preme, ma – un paio di contropiedi sciaguratamente sprecati dagli isolani – non accade più nulla: il Cagliari espugna Marassi per la seconda volta in stagione (stesso risultato due mesi fa, con la Sampdoria) e sfonda la fatidica quota 40.

TABELLINO:

GENOA-CAGLIARI 0-1 (Primo tempo 0-1)

MARCATORE: Acquafresca al 16′ p.t.

GENOA (4-4-2): Eduardo; Mesto, Moretti (dal 32′ st Chico), Dainelli, Criscito; Konko (dal 10′ st Antonelli), Rafinha, Milanetto (dal 20′ st Paloschi), M. Rossi; Floro Flores, Palacio. All. Ballardini.
CAGLIARI (4-3-2-1): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Nainggolan, Missiroli (dal 45′ st Pisano); Lazzari (dal 21′ st Laner), Cossu; Acquafresca (dal 38′ st Ragatzu). All. Donadoni.

ARBITRO: Giacomelli.
NOTE – Spettatori 20.000. Ammoniti Criscito, Palacio, Agostini, Astori per gioco scorretto. Angoli: 5-5. Recuperi: 0′ p.t., 4′ s.t.

[Christian Seu – Fonte: www.tuttocagliari.net]